Vlatka Horvat – Surroundings

Milano - 20/11/2017 : 20/01/2018

Prima mostra personale in Italia e in galleria dell’artista croata Vlatka Horvat.

Informazioni

  • Luogo: RENATA FABBRI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Antonio Stoppani 15/c - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 20/11/2017 - al 20/01/2018
  • Vernissage: 20/11/2017 ore 18,30
  • Autori: Vlatka Horvat
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedì – Sabato 11-13 / 15.30 19.30 Lunedì su appuntamento

Comunicato stampa

Renata Fabbri arte contemporanea è lieta di presentare Surroundings, la prima mostra personale in Italia e in galleria dell’artista croata Vlatka Horvat.

Nella mostra, che prende spazio all’interno di tutti i locali della galleria, Vlatka Horvat indaga la linea dell’orizzonte come potente e contraddittoria metafora; da una parte limite spaziale e confine, dall’altra meta a cui si aspira di giungere. Attraverso le opere realizzate con diverse forme e media – fotografie alterate, collage, sculture e fragili interventi ambientali - l’artista rende l’orizzonte confine liminare tra spazio e visibilità, segno o luogo di azioni in potenza future



Renata Fabbri arte contemporanea is pleased to present Surroundings, Vlatka Horvat’s first show at the gallery, and her first solo exhibition in Italy.

In the show, which works across all of the gallery’s spaces, Vlatka Horvat approaches the idea of horizon line as spatial limit and border whilst at the same time exploring its powerful and contradictory metaphorical status as aspirational destination. In works manifested in different forms and media – altered photographic image, collage, sculpture, and fragile site-responsive material interventions – she renders the horizon as an edge of space and visibility, and as a sign or site of future potential and action.

Dintorni. Vlatka Horvat a Milano

Renata Fabbri Arte Contemporanea, Milano ‒ fino al 20 gennaio 2018. L’artista croata sembra adattare gli spazi di Renata Fabbri ai propri lavori. La sua prima personale italiana si sviluppa attorno al concetto di soglia che spande, si adatta, s’insidia, s’intromette e infine si innesta in galleria, provocando la riproduzione di effetti sulla natura. Derivazioni dalle quali continuare a esplorare i limiti della forma attraverso il paesaggio.