Vanni Cuoghi – Novus Malleus Maleficarum

Como - 30/09/2011 : 23/10/2011

Le opere che verranno presentate in mostra sono, in massima parte, Demonomachie, in cui l’artista reinterpreta il tradizionale scontro tra Angeli e Demoni, tanto caro all’iconografia cristiana medievale. Con spirito irriverente, Cuoghi trasforma gli angeli in streghe e i demoni in “poveri diavoli”, sostituendo al conflitto tra bene e male l’eterna lotta tra le culture matriarcale e patriarcale.

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 30 settembre 2011, dalle ore 18.00,si inaugura a Como, presso lo spazio pubblico di San Pietro in Atrio e in contemporanea presso la Pinacoteca Civica di Como, “ Novus Malleus Maleficarum”, mostra personale di Vanni Cuoghi, a cura di Ivan Quaroni, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Como.

Novus Malleus Maleficarum, titolo della prima mostra personale pubblica di Vanni Cuoghi nella città di Como, presenta 13 nuove opere dell’artista.
Il progetto espositivo, pensato appositamente per gli spazi della ex chiesa di San Pietro in Atrio, prevede anche un intervento site specific alla Pinacoteca Civica di Como



Il titolo dell’esposizione è mutuato dal celebre libro compilato dai frati domenicani Jacob Sprenger e Heinrich Instior Kramer e pubblicato in latino nel 1486. Il Malleus Maleficarum (traducibile come Martello delle Streghe), raccoglieva le istanze espresse nella bolla papale di Innocenzo VIII “Summis Desiderantes Affectibus” e fu usato come manuale d’inquisizione per la caccia alle streghe fino alla metà del Seicento.

Non a caso, le opere che verranno presentate in mostra sono, in massima parte, Demonomachie, in cui l’artista reinterpreta il tradizionale scontro tra Angeli e Demoni, tanto caro all’iconografia cristiana medievale. Con spirito irriverente, Cuoghi trasforma gli angeli in streghe e i demoni in “poveri diavoli”, sostituendo al conflitto tra bene e male l’eterna lotta tra le culture matriarcale e patriarcale. Così, mentre i demoni diventano incarnazioni dello spirito afflitto del genere maschile nella società contemporanea, le streghe personificano l’attuale ascesa - o dovremmo dire il ritorno - del potere femminile.

Tra l’altro, il tema delle streghe, presente in tutte le culture sotto forma di figure magiche e sciamaniche, è particolarmente sentito nel territorio lombardo, che ne attesta la presenza dal XIV secolo al XVI secolo, con un’ulteriore recrudescenza nel XVII secolo proprio nella diocesi di Como.

I lavori in mostra, in tutto dodici carte e una ceramica, illustrano il nuovo corso della ricerca dell’artista, che abbandona i toni lievi e ironici del passato per passare ad atmosfere più severe e drammatiche.
Le opere su carta di Vanni Cuoghi sono in parte ispirate all’antica arte della psaligrafia, che consiste nel tagliare la carta, ricavando da un unico foglio, attraverso l’intaglio e la piegatura, rappresentazioni tridimensionali. Quelli di Vanni Cuoghi sono dei diorami rinchiusi in scatole trasparenti, dove le figure dipinte ad acquarello occupano diversi piani dimensionali.
Al tema della “Cacciata dal paradiso” è ispirata, invece, l’opera in ceramica, un piatto realizzato dall’artista alla Bottega Gatti di Faenza, nota anche per le sue prestigiose collaborazioni con alcuni dei più importanti artisti contemporanei italiani e internazionali.
Ancora una “Cacciata” è, infine, il soggetto dell’installazione che occuperà una delle sale dell’ala medievale della Pinacoteca Civica. L’opera consiste di un unico rotolo di carta, alto tre metri e largo un metro e venti, interamente intagliato e dipinto con una colossale Demonomachia.

Vanni Cuoghi è stato invitato da Matteo Ramon Arevalos a partecipare alla 54 Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Venezia

Vanni Cuoghi - Genova 1966 - vive e lavora a Milano

Diploma in Decorazione Pittorica presso l'Istituto Statale d' Arte di Chiavari (Ge)
Diploma in Scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano
Accademia Disney

MOSTRE PERSONALI RECENTI

2010 La (vera) storia di Veronica e Virginia, a cura di Alberto Mugnaini e
di Ivan Quaroni, Galleria Area B, Milano
2009 Bonus Malus, a cura di Ivan Quaroni, Studio D'Arte Fioretti, Bergamo
2008 L'amore Disparato, a cura di Luca Beatrice, AngelArt Gallery, Milano
Olimpica, a cura di Ivan Quaroni e Alberto Zanchetta, galleria AndreaArte,
Vicenza
2007 L'Age d'or, a cura di Ivan Quaroni ,galleria San Salvatore, Modena
2006 This is not a love song, a cura di Ivan Quaroni, galleria Mai Collection, Verona
2005 Due(l), a cura di Ivan Quaroni, galleria Novato , Fano (PU)



MOSTRE COLLETTIVE RECENTI

2010 Italian Newbrow B side, a cura di Ivan Quaroni, galleria Area B, Milano
Ex Novo, a cura di Mimmo Di Marzio, Banca Akros, Milano
The Berlin Wall, a cura di Artan Shabani, Promenade Gallery, Vlore (Albania)
Folk Tales,a cura di Ivan Quaroni, galleria Area B , Milano
Italian Newbrow, Misteri , a cura di Ivan Quaroni, C.A.P.A. S.Nazzaro del Sannio
(Bn)
Attention! Border Crossing, a cura di Alberto Podio e Allegra Ravizza ,
Museo d'Arte Contemporanea, Permm (Russia)

2009 Biennale di Praga, a cura di Giancarlo Politi e Helena Kontowa,
sezione Italian Newbrow a cura di Ivan Quaroni, Praga (Repubblica Ceca)
Biennale Giovani, SerrOne, a cura di Ivan Quaroni, Villa Reale, Monza
Ad Librandum, a cura di Alberto Zanchetta, galleria AndreaArte, Vicenza
Art Happens Now, a cura di Fabiola Naldi, galleria Smartarea, Verona
Italian Newbrow, a cura di Ivan Quaroni, galleria Carini Donatini, S.Giovanni
Valdarno (Ar)

2008 Beautiful Dreamers, a cura di Ivan Quaroni, AngelArt Gallery, Milano
Maestri di Brera, Liu Haisu Museum, Hongqiao Lu, Shangai (Cina)
Mille e un Mondo, a cura di Anna Mecugni, galleria San Salvatore, Modena
Pechino 2008 -Artathlos, a cura di Piero Addis, Haidian Exibition Center, Pechino
(Cina)
International Festival of Experimental Art, Biennale di San Pietroburgo,
a cura di Enzo Fornaro, San Pietroburgo (Russia)
Il Drago di Giorgio, a cura di Alberto Zanchetta e Viviana Siviero, Lab 610,
Sovramonte (Bi)


2007 Premio Cairo, Palazzo della Permanente, Milano
Un Secolo e Oltre . Premio Fabbri 2007, a cura di Marina Mojana, Fondazione
del Monte, Bologna
La nuova figurazione italiana ...To be continued, a cura di Chiara Canali,
Fabbrica Borroni, Bollate(Mi)
Arte Italiana 1968-2007 Pittura, a cura di Vittorio Sgarbi , Palazzo Reale, Milano
Curve pericolose, a cura di Maurizio Sciaccaluga, Casa del Pane, Milano
Indicativo presente, a cura di Luca Beatrice, Alessandro Riva, Maurizio
Sciaccaluga, MiArt 2007, Milano

2006 Back to folk, a cura di Ivan Quaroni, galleria Daniele Ugolini, Firenze
Lost in a supermarket, a cura di Ivan Quaroni, galleria Studio d'Arte Fioretti,
Bergamo
Crisis,il declino del supereroe, a cura di Ivan Quaroni, Galleria San Salvatore,
Modena
Premio Celeste, Museo Marino Marini, Firenze
Sirene Geografie del Mare, a cura di Alessandro Trabucco, Galata Museo del
mare , Genova
Ars in fabula, a cura di Maurizio Sciaccaluga, Palazzo Pretorio, Certaldo (Fi)

2004 Allarmi, a cura di Norma Mangione, Ivan Quaroni, Alessandro Trabucco, Irina
Zucca, Alessandrelli, Caserma De Cristoforis, Como
Premio Arte, Palazzo della Permanente, Milano
Dinamiche del volto, a cura di Daniela Del Moro e Paolo Donini, Palazzo Ducale,
Pavullo nel Frignano, (Mo)


1989-1992 - Collaborazione con alcune riviste italiane in qualità di illustratore.
2002- Decorazione e affreschi di chiese e palazzi nobiliari .
2009- Collaborazione con il Comune di Como per pubblicizzare la manifestazione
ES-CO.
2010- Collaborazione con Henry Cotton's in occasione della Vogue Fashion's Night Out.