Umberto Spironello – Il ‘900 di Siro

Bologna - 21/10/2017 : 04/11/2017

La mostra, curata da Letizia Rostagno, presenta per la prima volta un ricco corpus di opere e disegni provenienti dalla collezione di Bruna Finelli, che ha deciso di rendere omaggio al cognato Siro e alla sorella Ada Finelli, mezzosoprano bolognese di fama internazionale con cui l'artista è stato sposato.

Informazioni

Comunicato stampa

È dedicata al pittore e violinista ligure Umberto Spironello (1909-2002), in arte Siro, la mostra intitolata «Il '900 di Siro» in programma dal 21 ottobre al 4 novembre presso la Galleria Farini di Bologna, nello splendido Palazzo Fantuzzi.
La mostra, curata da Letizia Rostagno, presenta per la prima volta un ricco corpus di opere e disegni provenienti dalla collezione di Bruna Finelli, che ha deciso di rendere omaggio al cognato Siro e alla sorella Ada Finelli, mezzosoprano bolognese di fama internazionale con cui l'artista è stato sposato


Enfant prodige della pittura e della musica, Siro ha vissuto una carriera di grande successo in entrambe le arti. Ancora giovanissimo, è stato incoraggiato a dipingere da Amedeo Modigliani e in seguito ha aderito al Movimento Futurista, diventando allievo e amico di Giacomo Balla. La carriera di violinista lo ha portato a suonare in Italia e all'estero – principalmente in Europa, India e Africa, dove parallelamente esponeva i suoi lavori in mostre personali e collettive –, fino a ricevere l'incarico come Primo violino dell'Orchestra della Rai di Roma. Sono degne di nota le sue frequentazioni artistiche, che in parte giungono a noi attraverso i suoi ritratti di personaggi famosi come Arturo Benedetti Michelangeli, Svjatoslav Richter, Paul Hindemith, Pier Paolo Pasolini e Salvador Dalì.
Il percorso di Siro nella pittura merita attenzione non solo per alcuni suoi esiti personali e originalissimi – dettati, forse, in parte dalla sua passione per la musica –, ma anche per essere espressione di una lunga stagione dell’arte italiana, che abbraccia quasi tutto il Novecento.
In occasione dell'inaugurazione della mostra, in programma sabato 21 ottobre alle 17.00 in Galleria Farini, viene presentato il volume “SIRO. Umberto Spironello. Traiettorie nel '900”, pubblicato da Lupetti Editore e curato da Letizia Rostagno, che vuole essere una prima ricognizione sul percorso prolifico e multiforme di Siro, con l'analisi di 180 opere dell'artista create tra il 1945 e il 2002. Intervengono il critico e storico dell'arte Giorgio Bonomi e il pianista e musicologo Giuseppe Fausto Modugno, che sarà anche protagonista di cinque conferenze-concerto intitolate “Percorsi del '900”, organizzate in collaborazione con l'Associazione Musica e Arte in occasione della mostra. Gli incontri, incentrati proprio sul rapporto tra musica e pittura nel XX secolo, si terranno in Galleria Farini con ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.
Artista: Siro Umberto Spironello
INAUGURAZIONE SABATO 21 Ottobre 2017 ore 17

Precederà la presentazione del libro
SIRO – Umberto Spironello
Traiettorie nel ‘900
di Letizia Rostagno
Interventi di Giorgio Bonomi e Giuseppe Fausto Modugno
Lupetti Editore
Introducono: Giorgio Bonomi, Giuseppe Fausto Modugno, Fausto Lupetti e Letizia Rostagno