Torino: sguardi su Mirafiori

Torino - 04/06/2011 : 19/06/2011

Mostra di fotografia sociale dedicata a uno dei quartieri simbolo della Torino operaia.

Informazioni

  • Luogo: MAUSOLEO DELLA BELA ROSIN
  • Indirizzo: Strada Castello Di Mirafiori - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 04/06/2011 - al 19/06/2011
  • Vernissage: 04/06/2011 ore 17.30
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.
  • Sito web: www.arcitorino.it
  • Email: stampa.arcitorino@gmail.com
  • Patrocini: La mostra è realizzata da Arci Torino e Giulio di Meo, con il Patrocinio della Circoscrizione 10 e in collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi.

Comunicato stampa

Dal 2 al 17 Aprile 2011 si è svolto “MIRAFIORI: OBIETTIVI SU VIA ARTOM”, Workshop di "Fotografia Sociale" a cura di Giulio Di Meo in collaborazione con ARCI TORINO

Adesso, al termine del percorso formativo, i partecipanti allestiranno la mostra del Workshop di Fotografia Sociale a Mirafiori: "TORINO: SGUARDI SU MIRAFIORI"





La mostra fotografica inaugura sabato 04 Giugno 2011, alle ore 17.30, presso il Mausoleo della Bela Rosin, Strada Castello di Mirafiori 148, Torino

Le opere, 3 scatti per autore per un totale di 33 pose, saranno esposte dal 04 al 19 Giugno 2011; l’accesso alla sede espositiva sarà libero, dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Esporranno le loro opere: Tiago Bràs, Patrizia Bonfratello, Alessandro Corio, Luisella Francios, Sara Franco, Anna Frandino, Maurizio Pichierri, Federica Ravazzi, Chiara Runci, Virginia Cassani, Nicola Sacco.



"La scelta sul quartiere di Mirafiori è stata dettata dal fatto che è sicuramente quello più rappresentativo della realtà e della storia torinese anche solo per il fatto che il suo nome ci porta immediatamente alla Fabbrica Automobilistica FIAT.

Ma quello che si è cercato di raccontare nel corso del Workshop è stata la “semplice quotidianità” di gesti, eventi, azioni abituali e comuni, insomma, momenti di vita “normale” che abitano ogni luogo, cercando di far emergere la determinazione e la volontà della gente di questo quartiere di reinventarsi e resistere alla crisi sul lavoro che ha colpito Torino in generale e Mirafiori in particolare.

Il Workshop è stato reso possibile grazie anche alla collaborazione della Circoscrizione 10 di Torino, della Fondazione Mirafiori (che ha fornito gratuitamente lo spazio in cui tenere le lezioni di teoria) e delle Biblioteche Civiche Torinesi che ci hanno messo a disposizione il Mausoleo della Bela Rosin.

E’ stato insomma un gran bel lavoro di squadra; da un lato l’ARCI Torino che ha messo in campo il Coordinamento arti visive per tutta la parte artistico-organizzativa ed il Coordinamento di zona per le relazioni con le amministrazioni locali e con i cittadini stessi del quartiere; dall’altro le realtà locali, sia pubbliche che private, che hanno capito l’importanza sociale del Workshop ed hanno aderito al Progetto con entusiasmo.

Inoltre, per mantenere sempre un legame con le nostre realtà territoriali, abbiamo coinvolto i Circoli ARCI di Mirafiori documentando, attraverso gli scatti, le attività sociali a scopo aggregativo che vengono svolte nei loro spazi quali serate danzanti, corsi di ballo ed attività sportive.

La scelta stessa del luogo in cui allestire la mostra non è stato causale: la Bela Rosin è stata infatti la sposa morganatica di Vittorio Emanuele II, una donna disprezzata dai nobile ma tanto amata dal popolo per le sue origini contadine". (Luisella Francios - coordinatrice arti visive di Arci Torino)