Tibet. Art. Now

Castel del Piano - 14/07/2011 : 07/08/2011

L’arte tibetana fra tradizione e modernità. L'esposizione, concepita come un viaggio nel tempo che dall'arte antica tibetana condurrà il visitatore alle espressioni artistiche contemporanee.

Informazioni

Comunicato stampa

ASIA (www.asia-onlus.org), Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia, è una ONG profondamente legata alla Comunità Dzogchen, essendo stata fondata da Namkhai Norbu Rinpoche, e parteciperà alle celebrazioni del Trentennale di Merigar organizzando a Palazzo Nerucci di Castel del Piano – prestigiosa sede di diversi eventi artistici di respiro internazionale – la mostra “Tibet. Art. Now. - L’arte tibetana tra tradizione e modernità”.
La mostra presenta i periodi antico e contemporaneo dell’arte tibetana. Thangka di Śakyamuni sono accompagnate da Śakyamuni fatti di sticker, mentre mandala di Kālacakra sono affiancati da mandala con soggetto disneyano

Il prestigio dell’evento è accresciuto dalla partecipazione di gallerie d’arte antica e contemporanea di fama internazionale: Renzo Freschi – Oriental Art http://www.renzofreschi.com/ ; Rossi & Rossi http://www.rossirossi.com/; Joshua Liner Gallery http://www.joshualinergallery.com/index.php
La mostra sarà inaugurata il 14 luglio alle ore 19.00. Evento di spicco della serata sarà un reading di Giuseppe Cederna che leggerà brani di letteratura tibetana classica e contemporanea, accompagnato dal pianista Livio Brasi.
Nel febbraio 2009, ASIA Onlus ha realizzato una mostra di pittura tibetana contemporanea intitolata “Tibetan Visions – Contemporary Painting from Tibet”; in seguito, molti pittori tibetani hanno donato o affidato ad ASIA alcune opere, che adesso saranno esposte insieme a opere antiche e moderne provenienti da prestigiose collezioni private di tutto il mondo, in modo da sottolineare lo stretto legame che intercorre tra tradizione e modernità.
Per l’occasione è stato realizzato un catalogo delle opere antiche e contemporanee esposte, distribuito a livello internazionale.
Tra le altre saranno presenti le opere di arte contemporanea di: Benchung, Tserang Dhondup e Gade, Nortse, Benpa Wangdu, Tenzin Nyandak (Lhasa), Gonkar Gyatso e Sodhon (New York), Drugu Choegyal Rinpoche (India), Tenzin Norbu (Nepal), Losang Gyatso, Tenzing Rigdol, Pema Rinzin, Tsherin Sherpa e Palden Weinreb (USA), Nyima Dhondup (Italia).
Tutti questi artisti godono di fama internazionale e, tra loro, Gonkar Gyatso ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 2009 ed è stato inserito tra i nove artisti che formano la collezione permanente del Don Rubin.