Thomas Cian – Nebula

Milano - 22/02/2018 : 22/03/2018

Dopo l’esordio nel 2017 Malaka Gallery inaugura il nuovo anno con “NEBULA”, una personale dell’artista milanese Thomas Cian.

Informazioni

  • Luogo: MALAKA GALLERY
  • Indirizzo: Via Sirtori, 6 20129 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/02/2018 - al 22/03/2018
  • Vernissage: 22/02/2018 ore 18,30
  • Autori: Thomas Cian
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Dopo l’esordio nel 2017 Malaka Gallery inaugura il nuovo anno con “NEBULA”, una personale dell’artista milanese Thomas Cian.
Protagoniste della mostra sono le atmosfere evocate da Thomas Cian, artista e illustratore con un talento eccezionale per il ritratto che in quest’occasione espone una nuova fase del suo percorso.
Superando l'iperrealismo che caratterizza le sue figure, introduce nel disegno anche tracce dell’ambiente che lo circonda, sua fonte inesauribile d’ispirazione.
Coniugando una tecnica semplice e delicata come quella del disegno a matita, l’artista evolve il proprio stile inserendo nelle opere anche l’insieme di percezioni registrate dal mondo esterno


Cian cerca in tal modo di introdurci in una personale e nuova visione del reale, in cui tutto sembra sospeso, evanescente e pesante allo stesso tempo. I suoi lavori su carta rappresentano una realtà urbana dominata da colori grigi e sfumature in bianco e nero che cercano di riflettere l’aria della città invadendo lo spazio del disegno.
Lo spettatore così s’immerge completamente nella dimensione dell’artista, soffermandosi sui minuziosi dettagli o, al contrario, sull’inconsistenza dei contorni delle immagini che quasi si dissolvono nello spazio.
È proprio in questa capacità di superare i tradizionali confini del disegno che si riconosce l’energia dell’artista.
Spinto dalla voglia di elaborare un personale linguaggio privo di vincoli gerarchici in cui poter rappresentare tutto ciò che attira la sua attenzione, il dettaglio di un giubbotto o l’auto parcheggiata per strada, Cian rappresenta figure umane che assumono la stessa importanza di un oggetto comune.
Una serie di opere dominate da atmosfere fluttuanti, nelle quali lasciarsi rapire dalla leggerezza del tratto e dove le figure rappresentate comprendono tutta la spontaneità di un segno che, sempre più lieve diventa quasi astratto, rendendo i lavori dell’artista unici nel loro genere.
Il giovane spazio espositivo, creato all’interno dello studio di art direction e video making di Porta Venezia, conferma con questa esposizione l’obiettivo di ospitare mostre dedicate a forme d’arte che esteticamente o concettualmente si avvicinano all’idea di trasformazione, motivo alla base della conversione dello studio in luogo destinato allo sviluppo di nuovi modi di concepire le arti visive.
Il programma espositivo della galleria presenterà, infatti, esposizioni di pittura e scultura, passando per l’illustrazione fino alla fotografia e alla video arte affrontando sempre i temi attuali dell’evoluzione e contaminazione.