Spazi aperti – Esperienza estetica

Roma - 08/06/2011 : 21/06/2011

La manifestazione, come da tradizione, raccoglie nella prestigiosa sede dell’Accademia di Romania le opere dei borsisti delle Accademie di Roma, degli Istituti culturali e degli artisti italiani e stranieri.

Informazioni

  • Luogo: ACCADEMIA DI ROMANIA
  • Indirizzo: Piazza Josè De San Martin 1 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 08/06/2011 - al 21/06/2011
  • Vernissage: 08/06/2011 ore 19
  • Curatori: Luisa Conte
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: 11.00 ‐ 18.00 dal lunedì al sabato
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: idatricoli@gmail.com
  • Patrocini: Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico CON LA COLLABORAZIONE DI Accademia del Belgio, Accademia Britannica, Accademia di Danimarca, Accademia di Romania, Circolo Scandinavo, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, Reale Accademia di Spagna, Università d’ Arte e Design di Timişoara

Comunicato stampa

Mercoledì 8 giugno 2011, alle ore 19.00, inaugura all’Accademia di Romania in Roma la rassegna d’arte SPAZI APERTI
che giunge al suo 9° appuntamento con il tema l’Esperienza estetica, a cura di Luisa Conte.
La manifestazione, come da tradizione, raccoglie nella prestigiosa sede dell’Accademia di Romania, sino al 21 giugno
2011, le opere dei borsisti delle Accademie di Roma, degli Istituti culturali e degli artisti italiani e stranieri. Sarà
presentata un’ampia panoramica dell’arte nelle sue diverse forme e espressioni, dalla video arte alle installazioni,
dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alle performance, dalla musica alla danza e al teatro


L’evento, curato da Luisa Conte, è organizzato dall’Accademia di Romania, con il sostegno dell’Istituto Culturale
Romeno di Bucarest, con il patrocinio del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico e con
la collaborazione dell’Accademia del Belgio, Accademia Britannica, Accademia di Danimarca, Accademia di Romania,
Circolo Scandinavo, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, Reale Accademia di Spagna, Università
Timişoara – Facoltà d’Arte e Design.
Il tema della nona edizione nasce dalle riflessioni e teorie contenute nel libro L’esperienza estetica. Fondamenti
psicofisiologici per un’educazione estetica di Vezio Ruggieri, professore di Psicofisiologia clinica all’Università La
Sapienza di Roma.
L’Esperienza estetica è un percorso individuale e soggettivo che ogni spettatore compie entrando in comunicazione
con l’arte attraverso il corpo e portando con sé il bagaglio della propria esperienza umana, intesa come sintesi di
processi cognitivi ed emozionali.
Lo spettatore è il protagonista, insieme alle opere, dell’evento perché permette attraverso la sua partecipazione lo
svolgersi dell’esperienza estetica: l’arte esiste perché esiste il soggetto e il suo vasto processo di elaborazione. La
mostra allestita invita pertanto il pubblico ad avere un contatto sensoriale con l’arte per sentire le emozioni estetiche
nella loro pienezza e sperimentare il peso, la leggerezza, la tensione ed il rilassamento, l’appoggio, il rapporto tra
appoggio e movimento, tra Io e Tu.
Gli artisti presentano lavori site specific che, nelle loro diverse espressioni, tengono conto del rapporto con l’altro, lo
spettatore: il risultato è un percorso ricco e variegato di ‘stimoli’ affinché ciascuno possa sperimentare l’esperienza
estetica e trovare, tra le molteplici possibilità, la propria ‘emozione’.
Devis Venturelli nei suoi video, attraverso dei particolari tessuti evocativi, interroga lo spettatore sulle possibili nuove
forme di architettura urbana e propone un eccentrico monumento. La video installazione interattiva di Marco
Lamanna chiama in causa lo spettatore attraverso lo sguardo e il movimento mentre quella di Maria Diekmann lo
coinvolge anche con l’ascolto. Richard Gasper con l’installazione entra in relazione con il corpo; KirsiMarja si sofferma
sugli stati d’animo, sia nel video che nelle fotografie, mentre Laurence Snackers indaga i volti con la pittura.
Nella serata d’inaugurazione alle ore 19.00 il direttore del programma dell’Accademia di Romania Cornel Baicu e la
curatrice Luisa Conte presentano l’evento e il Prof. Vezio Ruggieri interviene sul tema dell’esperienza estetica. Un
rappresentante della Facoltà di Arte e Design dell’Università di Timişoara presenterà una selezione di opere dei propri
studenti.
Il vernissage prosegue con una performance audiovisual mapping sulla facciata dell’ Accademia. Alle ore 21.00 nel
suggestivo chiostro viene servito un ricco buffet biologico e nella sala concerti si svolgerà il dj set con il dj
Sillyconductor.
Sabato 11 giugno va in scena l’esperienza estetica nel linguaggio teatrale. Alle ore 19.00 l’attore Alex Pascoli
interpreta la Leggerezza dalle Lezioni Americane di Italo Calvino; alle ore 20.00 si prosegue con la proiezione della
performance teatrale Prova registrata sull’etjud dell’opera di Anton Cechov Tre Sorelle degli artisti Maruchi León,
Angel Masip, Clara Gonzáles della Reale Accademia di Spagna.
Sabato 18 giugno alle ore 19.00 il tema dell’esperienza estetica sarà affrontato dai Basmati in una esibizione live che li
vedrà coinvolti in una performance di danza accompagnata da un video di animazione digitale che indaga le possibilità
espressive del corpo.
Lunedì 20 giugno alle 20.30 nell’ambito della Festa Europea della musica ‘La piccola Accademia degli specchi’,
ensemble strumentale, si esibirà in un concerto da camera contemporanea proponendo opere del loro repertorio
attente alle esperienze minimaliste e post minimaliste.
L’evento si conclude martedì 21 giugno con un concerto di musica jazz, electronic piano, di una leggenda viva del jazz
romeno, il musicista Jancsy Körössy, in straordinario duetto con Ramona Horvath, in programma alle 20.30.
ARTISTI
Pelayo Varela Alvarez, Bianca Balog, Basmati (Saul Saguatti / Audrey CoÏaniz), Charlotte Bergman, Daniel Brici, Patricio
Cabrera, Riccardo Cazzato, Aurelio Edler Copes, Alessandro Di Gregorio, Maria Diekmann, Robert Fekete, Patricia Ferenț,
Julio Galeote Carrascosa, Carlos García Fernández, Richard Gasper, Silvio Giordano, Emanuel – Alexandru Gliga, Clara
González, Andrea Jaurrieta Bariain, KirsiMarja Metsahuone, Eva La Cour, Marco Lamanna, Maruchi León, Angel Masip,
Giacomo Miracola, Alessandro Morino, Ursula Nistrup, Alex Pascoli, Tommaso Pedone, Stefan Petrică, Adina Plugaru, Tero
Puha, Marius Purice, Sorin Cosmin Scurtulescu, Laurence Snackers, Sergiu Toma, Charlotte Troldahl, Devis Venturelli, Claudia
Roxana Zloteanu