Sergey Shekhovtsov – Scena di battaglia

Milano - 15/09/2011 : 29/10/2011

Il nuovo progetto ideato per la galleria Nina Lumer è un’installazione. Una battaglia tra oggetti che fanno parte della nostra vita quotidiana, mezzi tecnologici impegnati in un conflitto all’ultimo sangue per la conquista della nostra vita interiore. Un telefono, uno schermo, un’antenna che combattono tra loro per occupare regioni sempre più ampie della nostra espressione verbale, emotiva e gestuale. E se, come dice McLuhan, il medium è il messaggio la posta in gioco è alta.

Informazioni

  • Luogo: NINA DUE
  • Indirizzo: Via Carlo Botta 8 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 15/09/2011 - al 29/10/2011
  • Vernissage: 15/09/2011 ore 18.30
  • Autori: Sergey Shekhovcov
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: apertura straordinaria in occasione del weekend di STARTMILANO venerdi 16 settembre 16-22 sabato 17 settembre 12-21 domenica 18 settembre 12-19 mercoledi-venerdi 16-20, sabato 15-19

Comunicato stampa

Il 15 settembre 2011, in occasione del weekend dell’arte contemporanea organizzato da STARTMILANO, la Galleria Nina Lumer inaugura Scena di battaglia, la nuova mostra personale di Sergey Shekhovtsov.

Nato nel 1969 a Salsk, in Russia, diplomato nel 1996 al Surikov Art College di Mosca, Shekhovtsov vive e lavora a Mosca. Pittore di formazione, si dedica alla scultura ormai da un decennio; espone regolarmente in Europa e in Russia e ha rappresentato il suo Paese alla 53 Biennale di Venezia nel 2009. In Italia ha recentemente partecipato all'esposizione "Russkoe bednoe. Materia Prima" al PAC di Milano

In questi giorni espone inoltre un’imponente installazione al ZKM di Karlsruhe e una grande retrospettiva dei suoi lavori è appena stata inaugurata al Museum for Contemporary Art di Perm, Russia.

Il nuovo progetto ideato per la galleria Nina Lumer è un’installazione. Una battaglia tra oggetti che fanno parte della nostra vita quotidiana, mezzi tecnologici impegnati in un conflitto all’ultimo sangue per la conquista della nostra vita interiore. Un telefono, uno schermo, un’antenna che combattono tra loro per occupare regioni sempre più ampie della nostra espressione verbale, emotiva e gestuale. E se, come dice McLuhan, il medium è il messaggio la posta in gioco è alta.

“I materiali sintetici che Shekhovtsov utilizza per realizzare le sue sculture – poliuretano, polistirolo, … – permettono all’artista di creare illusioni paradossali di leggera monumentalità e di non rispettare le leggi della fisica: una motocicletta che sfonda una parete, un’automobile che spicca il volo, una colonna di marmo che spunta in un capannone industriale, ….” (Marat Guelman)
15 settembre - 29 ottobre 2011
orari: mercoledi-venerdi 16-20, sabato 15-19

sabato 17 settembre al Museo Pecci Milano inaugurazione della mostra START/PLAY rassegna video a cura di STARTMILANO