Sculpture Square

Forte dei Marmi - 06/08/2011 : 30/09/2011

In questo nuovo e raffinato complesso architettonico, il gallerista milanese Antonio Battaglia, con la curatela di Chiara Guidi e con il coordinamento tecnico dello Studio d’Architettura Garilab, ha ideato un percorso di sculture per " instaurare" questo nuovo spazio, in un percorso ideale tra il lato mare e il lato monti.

Informazioni

Comunicato stampa

Sculpture Square è un progetto ideato per la nuova PIAZZETTA DEI MARMI, nel cuore di
Forte dei Marmi.
In questo nuovo e raffinato complesso architettonico, il gallerista milanese Antonio
Battaglia, con la curatela di Chiara Guidi e con il coordinamento tecnico dello Studio
d’Architettura Garilab, ha ideato un percorso di sculture per " instaurare" questo nuovo
spazio, in un percorso ideale tra il lato mare e il lato monti.
Filosoficamente, solo con l'arte si instaura lo Spazio e proprio attraverso la scultura questo
è possibile

Un'importante testimonianza di questo principio è nel testo fondamentale di
Martin Heidegger: "L'arte e lo spazio".
Opere selezionate di tre artisti diversi per generazione e linguaggi che in un inedito
dialogo, segnano lo spazio nella differenziazione dei materiali (marmi, bronzo, alluminio,
video). Attraverso opere significative dei singoli artisti, "il percorso" dei soggetti scelti,
indicherà allo spazio un suggestivo incontro con le singole opere che connoteranno il
luogo con pezzi importanti e installativi.
"La Balena" di Nicola Salvatore, una monumentale figura letteraria e biblica che nella sua
magica sezione svela la sinuosa traccia di Melville, un animale leggendario che fin dagli
anni Settanta, ha popolato l'immaginario dell'artista ed è presente in molte delle sue
opere.
"Le Perle" di Armando Marrocco, un'opera installativa degli anni Settanta, dove la
matericita' perfetta dei materiali sono infranti dalla gestualità.
Infatti nella sperimentazione di natura antropologica dell'artista, la traccia della mano e e
della sua forza diviene, la prova stessa della creazione.
"LOL DOLL" di Michele Chiossi, un omaggio recente al Giappone, attraverso l'iconica
Kokeshi, la bambola totemica femminile, che del Giappone rappresenta la millenaria
tradizione. Una simbolica figura che come rivela il suo titolo, un attuale neologismo,
mostra "tutto l'amore possibile" verso la cultura nipponica.
"Omaggio a AeB", un video omaggio a Boetti e alle sue originali mappe, attraverso il
problema dell'alimentazione legato alla fame nel mondo.
Un'allusivo e suggestivo video da proiettarsi sul pavimento, girato nella storica piazza San
Michele a Lucca, per restituire il mood delle storiche piazze italiane.