Rete Sa Di Legno

Prato Carnico - 18/12/2011 : 18/12/2011

Una relazione, una mostra di oggetti artigianali, opere di design, di dipinti e un concerto ospitati in un ambiente progettato e realizzato per risvegliare l’olfatto, il tatto, il gusto, l’udito e la vista, nella convinzione che il mondo prenda senso dai sensi.

Informazioni

Comunicato stampa

Alle ore 11,00 del 18 dicembre 2011, la Casa di Legno Ecosostenibile di Sostasio di Prato Carnico (Udine) si aprirà ai sensi dei professionisti dell’informazione per la presentazione della Rete Sa Di Legno.
Una relazione, una mostra di oggetti artigianali, opere di design, di dipinti e un concerto ospitati in un ambiente progettato e realizzato per risvegliare l’olfatto, il tatto, il gusto, l’udito e la vista, nella convinzione che il mondo prenda senso dai sensi

Un’esperienza per far conoscere ai giornalisti della carta stampata, della televisione e della radio realtà imprenditoriali che mirano ad entrane in un nuovo mercato non per assoggettarsi ad esso, ma per assicurarsi un futuro attraverso una Rete che si ostina a produrre oggetti, pratiche ed esperienze realmente sostenibili per l'ambiente, l'economia e la società.
Dimostrazione scientifica della sostenibilità ambientale del legno utilizzato per l’impresa svolta in collaborazione con il “Laboratorio LCA & Ecodesign” dell’ENEA di Bologna. Prima “certificazione di progetto PEFC” in Italia e terza al mondo. Certificazione CasaClima Bpiù. “CasaClima Award 2010”. “Bandiera Verde di Legambiente 2010”. “Best Practice PEFC 2011”. Pubblicazione del libro “Come ho costruito la mia casa di legno” per i tipi di Compagnia delle Foreste. Patrocinio del progetto dell’Istituto Nazionale di Economia Agraria e licenza di utilizzo del logo dell’Anno Internazionale delle Foreste. Non la satanica ostentazione di certificazioni, concessione e premi prestigiosi, ma la sentita necessità di lasciare a soggetti terzi indipendenti e riconosciuti la riuscita dell’impresa sognata, costruita e realizzata da Samuele Giacometti: vivere con la moglie Sarah e i figli Diego, Diana e Pablo in una casa di legno realmente sostenibile per l'ambiente, l'economia e la società.
Una necessità all’origine dell’iniziativa del 18 dicembre 2011, quando questo ingegnere di origine marchigiana aprirà alle ore 11.00 la Casa di Legno Ecosostenibile di Sostasio di Prato Carnico (Udine) ai professionisti dell’informazione per presentare la Rete Sa Di Legno, il sistema di collegamenti tra varie realtà progettuali e operative coagulatesi attorno al suo progetto. Intessuta a partire dalle risorse umane e imprenditoriali aggregate in Val Pesarina, la rete ha saputo moltiplicare le sue maglie sino a rendere presenti e raggiungibili nodi distanti tra loro spazialmente e per intenzioni, anche se tutti accomunati dalla volontà di non allontanarsi dalla vita e dalla propria umanità.
Una conferenza stampa pensata come un’esperienza capace di prendere senso dai sensi, a cominciare dall’olfatto e dal tatto sollecitati anzitutto da quel “pezzo di bosco” che è la Casa di Legno Ecosostenibile, teatro dell’illustrazione della Rete Sa Di Legno da parte del suo ideatore e dell’esibizione degli oggetti prodotti da alcune delle realtà che dell’intreccio costituiscono i nodi. Oggetti che chiedono di essere circumnavigati e goduti con tutto il corpo, come la copia del fortepiano ottocentesco in costruzione presso il laboratorio dei Fratelli Leita a Prato Carnico, la “Pecora a dondolo” progettata dal designer e architetto d’origine viterbese ma cagliaritano d’adozione Giovanni Floris e realizzata per la prima volta dal falegname pesarino Giulio Agostinis, l’orologio della MachinOrologi Pesariis e i dipinti di alberi, boschi e foreste della padovana Ida Harm, protagonisti insieme alla voce della soprano Silvia Celadin e del pianista Pierluigi Piran della mostra-concerto "We met in a lovely forest glade...". Ma ci sarà anche spazio per la testimonianza di un incontro felice, quello tra Sa Di Legno e gli artefici del nascente corso di laurea in Teoria e Tecniche di Salvezza dell'Umanità dell’Università di Aristan, Facoltà di Scienze della Felicità.
Una dimostrazione di come Sa Di Legno si appresti ad entrare nel mercato come produttore di case, di elementi per l'arredo, di oggetti d’arte e di design che mirano a sapere di legno e, più in generale, di senso di responsabilità individuale e collettiva, di innovazione e tradizione, di natura e cultura, di estraneo e domestico, di locale e globale, di cose e persone.
Un appuntamento volutamente fissato prima della fine di questo 2011, dichiarato dall’Onu Anno Internazionale delle Foreste, e a quattro anni esatti dal giorno e dall’ora in cui venivano scelte le 43 piante che davano inizio ad un viaggio che dai boschi della Val Pesarina portava a quella Casa di Legno Ecosostenibile oggi punto di partenza di una nuova tappa verso la costruzione di un mondo, se non diritto, meno storto di quello in cui ci affaccendiamo e agitiamo.
PROGRAMMA
ore 10.30 Accoglienza giornalisti accreditati
ore 11.00 Inizio conferenza stampa
Presentazione Rete Sa Di Legno®
Casa, arredamento, artigianato, design, arte. Prodotti della Rete Sa Di Legno
"We met in a lovely forest glade..."
ore 12,45 Aperitivo e saluti.