Raccontare a fumetti

Fusignano - 26/05/2011 : 26/05/2011

Serata imperdibile dedicata al fumetto, insieme a 2 grandi fumettisti italiani: Stefano Babini e Riccardo Crosa, quest’ ultimo protagonista della bella mostra in corso proprio al Granaio fino al 5 Giugno e che sarà visibile anche durante questa specialissima serata.

Informazioni

Comunicato stampa

RACCONTARE A FUMETTI
Giovedì 26 Maggio 2011 ●Fusignano, Centro culturale Il Granaio, Piazza Corelli, 16
Serata imperdibile dedicata al fumetto, insieme a 2 grandi fumettisti italiani: Stefano Babini e Riccardo Crosa, quest’ ultimo protagonista della bella mostra in corso proprio al Granaio fino al 5 Giugno e che sarà visibile anche durante questa specialissima serata.
I due artisti, intervistati dal pubblico e da due noti esperti del settore come Nevio Galeati e Massimo Marcucci, presenteranno le loro più recenti pubblicazioni e parleranno in libertà delle loro storie e del loro mondo .
Ingresso libero. Inizio incontro ore 21,00


Informazioni:urp. 0545.955653-0545.955672
www.comune.fusignano.ra.it e-mail: [email protected]
L’iniziativa è promossa dalla Provincia di Ravenna e dal Comune di Fusignano in collaborazione con Cna provinciale.
Una scheda sui 2 protagonisti:
Stefano Babini
Lughese, studente presso l’Istituto d’Arte per il Mosaico di Ravenna, inizia la sua attività nel mondo delle nuvole parlanti come inchiostratore per alcune testate erotiche della Edifumetto finché viene notato da Hugo Pratt di cui diviene amico e collaboratore. Nel 1993 approda alla casa editrice Bonelli dove disegna la storia Pendolare nel tempo, apparsa sul numero 10 della serie Zona X. Successivamente inizia a collaborare con la Rivista Aereonautica (collaborazione che continua tuttora) per la quale scrive e disegna vari episodi riguardanti la storia dell’aviazione dando vita ad un suo personaggio, l’aviatore Attilio Blasi. Come autore completo realizza inoltre due racconti per il volume Storie aeronautiche a fumetti (Rivista Aeronautica, 2002).
Nel 1999 disegna per La Gazzetta dello Sport una storia con protagonista Marco Pantani, che però non vedrà la luce, e nel 2001 crea, firmandosi Stucchi e Nardi, la strip Mirna per il settimanale femminile Donna Moderna. Inchiostra quindi (su matite di Davide Fabbri e sceneggiatura di Daniele Brolli) la riduzione a fumetti dei racconti di Nicolò Ammaniti Bucatini e Pallottole, serializzato dapprima su L’Unità, e Fa un po’ male, raccolti in volume nel 2004 per Einaudi. Nel 2006 disegna parte della storia Avventura a Falconara. Il tesoro romano (Comune di Falconara Marittima) e una breve storia per un volume, mai pubblicato, dedicato al centenario della nascita della CGIL. Nel 2006 entra a far parte dello staff dei disegnatori di Diabolik prestando le sue matite al prologo e all’epilogo dell’avventura Gli occhi della pantera, albo della serie Il grande Diabolik. Ha recentemente dato alle stampe il graphic novel Non è stato un pic nic! per Dada Editore. All’attività di disegnatore affianca quelle di grafico pubblicitario, pittore e insegnante di fumetto.

Riccardo Crosa
Siracusano di nascita, ravennate d’adozione, dopo il liceo artistico completa gli studi a Milano presso l’Istituto Europeo del Design. Dopo varie esperienze come grafico pubblicitario e intercalatore di film d’animazione, esordisce nel campo del fumetto pubblicando sulla rivista Excalibur le strisce del mago Rigor Mortis per poi dare alle stampe la prima vera e propria storia del personaggio Rigor Mortis, il Genio del Male (Stratelibri, 1994). Le successive avventure, edite anche in Francia e Spagna, daranno vita a due volumi dello spin-off Kira (Phoenix, 1999 e 2000). Dal 2001 al 2004 disegna la serie Frusco il Feligno quindi nel 2002 dà la sua personale interpretazione di Lupin III nel volume La verità infranta (Kappa Edizioni) mentre nel 2004 disegna Ombre Arcane (Edizioni BD) per la collana I misteri dei musei della Provincia di Ravenna. Sempre nel 2004 inizia la sua collaborazione con la casa editrice Star Comics per la quale pubblica due storie di Jonathan Steele e due brevi racconti di Agenzia Incantesimi. Il 2006 disegna la serie francese Sanctuaire Reminded (Les Humanoides Associés e in Italia da Stratelibri) quindi nel 2008 le tavole a fumetti del volume Rumbler. Il mistero del Qwid (De Agostini) e nel 2009 l’one-shot Highgate apparso in Francia per Soleil. Di imminente uscita, sempre Oltralpe, i volumi Synchrone (Le Lombard) e Vigilants (Soleil). Ha inoltre lavorato, come illustratore, per le case editrici Stratelibri, EDB e i mensili Focus Junior e Focus Brain Trainer. Per la Mondadori ha illustrato le avventure della serie Candy Circle.