QOS 2011 – Marco Perugini

Roma - 14/06/2011 : 14/06/2011

Il sesto ed ultimo ospite di QOS Quasar Outer Space / / / Oltre Spazio Quasar 2011 è Marco Perugini con la sua lecture sulla motion.graphics.comics.art.

Informazioni

Comunicato stampa

Il mondo colorato e giocoso di Marco Perugini
ha divertito ed emozionato il pubblico di
Quasar Outer Space / / / Oltre Spazio Quasar

Martedì 14 giugno, con la lecture di Marco Perugini, si è svolto
presso l’Istituto Quasar Design University Roma, il sesto ed ultimo appuntamento (prima dell’estate) di QOS, ciclo di incontri volto a documentare le ricerche e le sperimentazioni più innovative
nel mondo della creatività, dell’arte e del design





La lecture di Marco Perugini “Motion.Graphics.Comics.Art.” è stato il sesto appuntamento di QOS Quasar Outer Space / / / Oltre Spazio Quasar, la rassegna di eventi culturali dell’Istituto Quasar Design University Roma, ideata e coordinata dal Prof. Carlo Prati.

In risposta all’attuale tendenza evolutiva nel lavoro, nell’arte e nella vita, che sta rendendo sempre più incerto il concetto tradizionale di professione, QOS coinvolge i principali protagonisti del panorama artistico contemporaneo, tra cui designers, grafici, architetti, fotografi, artisti e studiosi, che ne esplorano i limiti ampliandone senso e potenzialità.

Il sesto noto ospite di QOS è stato Marco Perugini, fondatore di Centrifuga.net, network di professionisti freelance che sviluppa animazione 2D/3D, siti e webgame, illustrazioni e fumetti.
Nella lecture sulla “Motion.Graphics.Comics.Art” Marco Perugini ha spiegato come è arrivato a produrre cortometraggi, spot televisivi e interfacce web di aziende importanti come la Nokia o D&G partendo dal fumetto underground romano e dal magazine Centrifuga.
Per arrivare a svolgere la sua professione, profondamente d’avanguardia e in linea con gli altri protagonisti di QOS, Marco Perugini ha fatto tesoro delle tecniche di disegno e di comunicazione acquisite all’inizio della sua carriera, quando si occupava solo di fumetti.
Quando poi è passato alla realizzazione dei siti web, l’artista ha cominciato ad utilizzare Flash e After Effects e a creare delle vere e proprie interfacce giocattolo, con l’obiettivo di provocare un impatto più emotivo che comunicativo sugli utenti.

Numerosi sono stati anche i cortometraggi realizzati: da Paper Sky a Desiderata, da Look at me a Leaving Home e Burp. Il pubblico di QOS ha avuto la grande opportunità di vedere tutti questi lavori innovativi e di grande impatto, dove tutto (dalla musica, ai suoni, alle immagini) contribuisce al racconto della storia.
Il brand di moda “This is the end” e lo spot “Su la testa”, poi, hanno divertito i presenti, che sono stati particolarmente colpiti dalla fantasia e dall’ironia con cui l’artista è riuscito a toccare tematiche impegnative, come il senso di angoscia per la fine del mondo e l’uso del preservativo.

Oggi, secondo Marco Perugini, è la distribuzione “virale” dei lavori e l’autoproduzione ad essere la chiave del successo. In questo periodo di crisi, infatti, un lavoro ben fatto ed originale comincia a diffondersi autonomamente in rete, fino ad arrivare anche ad aziende prestigiose.
Sono la creatività e la genialità, dunque, ad essere di fondamentale importanza per lo svolgimento delle nuove professioni nel mondo artistico contemporaneo.

Vi diamo appuntamento ai prossimi appuntamenti di Quasar Outer Space / / / Oltre Spazio Quasar per continuare ad esplorare le nuove potenzialità del mondo dell’arte, del design e della creatività!