Pop Up Shop&Tube #5

Arona - 09/09/2011 : 30/09/2011

l’Associazione Culturale Occhi Aperti inaugura il quinto mese del progetto Pop Up Shop&Tube presso lo spazio creativo ARCI Meltin’ Pop.

Informazioni

  • Luogo: MELTINPOP
  • Indirizzo: Via Roma 78/80 - Arona - Piemonte
  • Quando: dal 09/09/2011 - al 30/09/2011
  • Vernissage: 09/09/2011 ore 18.30
  • Generi: design, arte contemporanea, presentazione

Comunicato stampa


Venerdì 9 settembre dalle ore 18.30 l’Associazione Culturale Occhi Aperti inaugura il quinto mese del progetto Pop Up Shop&Tube presso lo spazio creativo ARCI Meltin’ Pop, in via Roma 78/80 ad Arona, con ingresso riservato ai soci tesserati.
Dopo la pausa estiva di agosto e le esposizioni dei primi mesi da aprile a luglio, lasciati alle spalle con grande soddisfazione, Pop Up Shop&Tube è pronto a presentare nuovi artisti emergenti

La novità a partire da questo mese è rappresentata dalle prime interviste agli artisti ospitati fino a questo momento, integrando in questo modo la parte del tube attraverso la realizzazione del format-TV.
Anche durante il mese di settembre saranno presentate altre allettanti proposte che sono lo specchio della creatività giovanile contemporanea. Come ormai di consueto accade fin dagli esordi, nuovi talenti fortemente voluti nella programmazione esporranno le loro creazioni.
Sara Bergando, giovane designer di Gattinara, è una creativa sempre alla ricerca di esperienze che soddisfino la sua curiosità. Una recente esperienza all’estero alla ricerca di nuove contaminazioni l’ha portata a indagare l'ambito dell'hobby, mostrando la sua indole sostenibile e scoprendo quanto l'artigianato sia importante. Una costante ricerca, un entusiasmo sempre acceso e una profonda motivazione professionale la stimolano a offrire oggetti di design rivisitati in chiave brillante e colorata.
Alessandro Acerra, napoletano che vive e lavora a Milano, è un giovane talento dalle diverse sfaccettature e dalla forte curiosità che lo portano a spaziare tra pittura, scultura, eco moda ed eco design in un mix contemporaneo di grande impatto. Ha creato il marchio Hibu con il quale realizza eco t-shirt, capi unici creati ritagliando e cucendo differenti tessuti, rigorosamente riciclati e trasformati secondo forme nuove.
Angelo di Placido è uno stilista torinese che ha fondato un proprio marchio, Quincy Torino. Le linee cardine che caratterizzeranno l’intero percorso sono basate sulla creatività, l’abilità sartoriale e la semplicità arricchita dai dettagli, caratteristiche integrate col passare del tempo dalla grande capacità intuitiva ed interpretativa. La ricerca diventa direttrice di tutte le creazioni, mentre variano le forme e i volumi e il tessuto passa in primo piano. Quincy progetta nuovi percorsi legati alla moda al di fuori del circuito delle grandi firme e della produzione in serie, recuperando fondi di magazzino ed evitando sprechi, favorendo il rispetto per l’ambiente e valorizzando la manualità e la creatività.





Laura Giovannini è un architetto che vive e lavora a Ravenna. Ha creato il marchio di design autoprodotto anonima|Mente design, con il quale realizza borse in feltro giocando con ironia sull’estrema semplificazione delle forme ma rivelando in realtà prodotti originali ed esclusivi e fortemente caratterizzati dal punto di vista estetico. Essenzialità, originalità e colore, ma anche funzionalità e ricerca continua sul prodotto rappresentano il concept alla base del marchio, opponendosi alle mutevoli tendenze della moda e consentendo a ciascuno di creare un proprio stile e interpretare personalmente ciò che indossa.
Orsola Iacono è un architetto che si è dedicata allo studio del gioiello, dando vita alla linea che porta il nome di Labyrinths bijoux. Ispirati alle curve sinuose dell’art nouveau, all’arte gestuale, al segno stilizzato del tatuaggio e alle tendenze dark-gothic dell’attuale scena musicale, questi gioielli sono tutti pezzi unici realizzati a mano. In una costante ricerca di armonia e comunicazione emotiva, alla base dei suoi gioielli c’è la ricerca sulla forma e sugli aspetti psicologici ad essa correlati.
Marco Marchesi è autore e regista di video musicali e animazioni. Nei suoi lavori privilegia la via della sperimentazione e della contaminazione tra generi, realizzando opere con quasi tutti i mezzi di ripresa e le tecniche di animazione, curandone la post-produzione e gli effetti speciali. Dal 2010 è impegnato nella progettazione di videogiochi e di tecnologie legate all'intrattenimento: in particolare Mobie è un avveniristico software per la creazione di un cinema interattivo pilotato direttamente dalle onde celebrali. “Borderlines”, il suo primo corto in animazione 3D stereo realizzato con Blender, è uscito a luglio 2011.

Pop Up Shop&Tube è sempre alla ricerca di giovani artisti. Chi volesse proporsi per la programmazione dei prossimi mesi può farlo contattando l’organizzazione all’indirizzo email [email protected]
Maggiori info su www.popuptube.it.