Nuovi Spazi per Spoleto

Spoleto - 09/07/2011 : 09/07/2011

Il Premio di Architettura "Nuovi Spazi per Spoleto" si concentra quest'anno sull'area nell'immediato ridosso della stazione ferroviaria. Ai partecipanti è stato chiesto di disegnare una nuova serie di servizi, residenze e spazi pubblici intorno ad una nuova strada prevista dal P.R.G. per collegare i due quadranti della città separati dalla linea ferroviaria.

Informazioni

Comunicato stampa

"Nuovi Spazi per Spoleto" - Premio di Architettura FBM 2011
Sabato 9 luglio a Palazzo Mauri – cerimonia di premiazione alle 12.30

La società FBM (Fornaci Briziarelli Marsciano), in collaborazione con "Il Giornale dell'Architettura", e con il contributo e il sostegno del Comune di Spoleto, indice un Premio di architettura che prevede l'elaborazione di proposte progettuali dal titolo "Premio di Architettura FBM: Nuovi Spazi per Spoleto"



La fase finale del premio, giunto alla sua quarta edizione, si terrà Sabato 9 Luglio a Palazzo Mauri, con la seconda riunione della Giuria, che proclamerà il progetto vincitore tra i sei gruppi di progettazione composti da studenti, neolaureati e architetti tutti rigorosamente al di sotto dei trent'anni di età, selezionati al termine della Prima Fase, conclusa a Febbraio. Il Premio di Architettura "Nuovi Spazi per Spoleto" si concentra quest'anno sull'area nell'immediato ridosso della stazione ferroviaria. Ai partecipanti è stato chiesto di disegnare una nuova serie di servizi, residenze e spazi pubblici intorno ad una nuova strada prevista dal P.R.G. per collegare i due quadranti della città separati dalla linea ferroviaria.

Dopo la fase istruttoria di analisi dei progetti, completata in precedenza, i sei gruppi di progettazione selezionati, avranno un confronto diretto con la Giuria durante il quale verranno discussi con gli autori i progetti presentati, sviluppati come approfondimenti delle proposte presentate per la Prima Fase, su una porzione dell'area, identificata come stralcio funzionale, basato su criteri vincolati strettamente a norme e modalità di attuazione concordate con l'Amministrazione Comunale del Comune di Spoleto, e approfonditi durante un incontro con gli Uffici Tecnici competenti, organizzato al termine della prima fase.
La Giuria del premio è composta da esponenti dell'Amministrazione Comunale della città di Spoleto nei settori della pianificazione urbanistica e degli interventi sul territorio della città di Spoleto, come l'architetto Giuliano Maria Mastroforti e l'ingegnere Massimo Coccetta, che affiancheranno autorità della cultura architettonica italiana ed estera come il presidente, Prof. Pierre-Alain Croset, del Politecnico di Torino, il prof. Antonello Stella, dell'Università di Ferrara, titolare dello studio di progettazione “N!Studio di Roma”, e il prof. Richard Ingersoll, critico di architettura e docente alla Syracuse University of Florence. A completare il gruppo l'architetto Fabio Zoppetti, di FBM, che valuterà anche la correttezza tecnica e gli aspetti innovativi dell'uso del laterizio nelle proposte presentate per la seconda fase.
Al termine del confronto con i partecipanti, la Giuria elaborerà il proprio giudizio e si procederà alla proclamazione pubblica (alle 12) del progetto vincitore con all'assegnazione di due menzioni ai progetti meritevoli. A conclusione della cerimonia si inaugurerà la mostra pubblica dei progetti, allestita nel cortile di Palazzo Mauri che rimarrà disponibile alla consultazione da parte dei cittadini ma anche dei visitatori che animeranno gli spazi della città in occasione del Festival dei due Mondi di Spoleto, che terrà nel fine settimana le sue due giornate conclusive.
Informazioni sul concorso, aggiornamenti, e immagini dei progetti della prima fase sono disponibili sul sito ufficiale del Premio