Miniartextil. A texile experience / A passion for color

Venezia - 04/06/2011 : 28/08/2011

Due mostre d’arte tessile contemporanea.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO MOCENIGO - CENTRO STUDI DI STORIA DEL TESSUTO E DEL COSTUME
  • Indirizzo: Santa Croce 1992 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 04/06/2011 - al 28/08/2011
  • Vernissage: 04/06/2011 solo su invito
  • Curatori: Luciano Caramel, Ronit Eisenbach, Caterina Frisone
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: 10/17 (biglietteria 10/16) - chiuso lunedì
  • Biglietti: La mostra Miniartextil è inclusa nel percorso del Museo (vedi di seguito alla voce biglietto) La mostra Ruth Adler Schnee è invece a ingresso libero Intero euro 5,00 Ridotto euro 3,50 ragazzi da 6 a 14 anni; studenti* dai 15 ai 25 anni; accompagnatori (max. 2) di gruppi di ragazzi o studenti; cittadini ultrasessantacinquenni; personale* del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; titolari di Carta Rolling Venice; soci FAI

Comunicato stampa

In concomitanza con la 54ª Biennale di Venezia, la Fondazione Musei Civici di Venezia
ospita a Palazzo Mocenigo - Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume, "A
TEXTILE EXPERIENCE, A PASSION FOR COLOR. Miniartextil e Ruth Adler Schnee”,
ovvero due mostre d’arte tessile contemporanea.
Si ringrazia Amaretti Virginia srl e Rhode Island School of Design
“Miniartextil. A texile experience”, a cura di Luciano Caramel


Promossa ed organizzata dall’Associazione culturale Arte&Arte di Como, torna nel
portego al primo piano di Palazzo Mocenigo per il sesto anno consecutivo, la Fiber art,
forma espressiva contemporanea, in cui si utilizzano - in tutte le possibili accezioni e
materiali - il filo, la fibra, il tessuto, con un’autonomia del tutto nuova, oggi attualizzata da
strutture e iconografie in continua evoluzione.
In mostra 54 minitessili, selezionati tra i 413 progetti finalisti del concorso 2010, che ha
visto gli artisti confrontarsi sul tema “Un giorno di felicità”, liberamente tratto dai racconti
del Premio Nobel Isaac Bashevic Singer. I minitessili sono opere che non superano i 20
cm di lato e sono stati individuati da una giuria internazionale composta da: Luciano
Caramel, critico d’arte e docente; Anic Zanzi conservatrice della Fondation Toms-Pauli di
Losanna (CH) e da Keiko Kawashima, presidente del KICTAC Kyoto International
Contemporary Textile Art Center.
Accanto ai minitessili trovano spazio sette installazioni di grandi dimensioni: Tappeti di
preghiera, di Gabriella Crisci; Celestial Knights Virgo della lituana Jurate Kazakeviciute, e
Pianure Notturn” del duo argentino Toba Toba. Suggestive le installazioni degli italiani
Raffaele Penna, Il volo, e di Resi Girardello Danae’s Oracle. Gli artisti Dario Zeruto e
Hèlene Genvrin hanno invece creato il libro-scultura Cascada, costituito da 550 pagine di
carta di cotone. Anna Paola Cibin ha realizzato un arazzo di grandi dimensioni dal titolo Il
Viaggio, ispirato alle ambientazioni descritte nel “Milione” da Marco Polo.
L’edizione veneziana della mostra – che sarà aperta al pubblico dal 4 giugno al 28
agosto 2011 con l’orario e il biglietto del museo (vedi informazioni generali a pag. 3) -
conclude il percorso itinerante di “Miniartextil 2010”, che, dopo essere stata inaugurata a
Como lo scorso autunno, è stata poi allestita a Parigi all’”Hotel de Ville de Montrouge”, in
febbraio, e il mese successivo a Milano, alla “Myowngallery” presso “Super Studio Più”,
in occasione di “Milano Moda Donna”.
Catalogo italiano/inglese/francese vanillaedizioni, Genova, con intervento critico di
Luciano Caramel.
“Ruth Adler Schnee. A passion for color”, a cura di Ronit Eisenbach e Caterina
Frisone, e’ una mostra di tessile moderno disegnato da Ruth Adler Schnee, artista
tedesco-americana approdata a Detroit dopo la fuga dalla Germania nazista, che ha
dedicato la sua intera carriera alla ricerca e alla creazione di tessuti dalle molteplici
forme, trame, e combinazioni di colori.
Formatasi originariamente come architetto presso la Rhode Island School of Design e la
Cranbrook Academy of Art, diretta da Eliel Saarinen, Ruth Adler Schnee applica disegni
architettonici all’industria del tessile. A Detroit la sua cerchia di amici, colleghi e clienti
includeva tra gli altri Ray e Charles Eames, Eero Saarinen, Frank Lloyd Wright,
Buckminster Fuller e Minoru Yamasaki.
Dal 1995 Adler Schnee - che ora ha 88 anni - lavora con Anzea Textiles per creare sia
nuovi disegni per tessuti da tappezzeria, che per reinterpretare, tradurre e produrre
industrialmente il suo progetto per tessuti dai colori brillanti stampati a mano negli anni
'40 e '50.
ARTE&ARTE
Associazione culturale
APS
Partner Istituzionale
Fondazione Musei Civici
2
La mostra, allestita nell’androne al piano terra di Palazzo Mocenigo, presenta stoffe
originali stampate a mano e nuove stoffe tessute accompagnate da schizzi e citazioni
dell'artista; include anche il film documentario, "The radiant sun: Ruth Adler Schnee"
(diretto dalla regista Terri Sarris e co-prodotto da Sarris e Eisenbach, che sarà proiettato
al Museo Ebraico di Venezia il 5 giugno, alle ore 18) oltre a una struttura di piastre di
vetro per mosaico, creata dall’artista con la collaborazione della fornace veneziana di
Angelo Orsoni, famosa per la sua biblioteca del colore, passione che accomuna gli
Orsoni all’artista americana.
La mostra si realizza in collaborazione con la Galleria Kibel dell'Università del Maryland,
School of Architecture, Planning e Preservation, dove è stata originariamente sviluppata,
ed è resa possibile dal generoso sostegno di molte persone e istituzioni, tra cui: la Rhode
Island School of Design; l’Università del Maryland School of Architecture, Planning e
Preservation e la CADRE Foundation; ll Centro di ricerca e di apprendimento e l’Istituto
di Ricerca sulle Donne e Genere dell'Università del Michigan; la Beverly Willis
Architecture Foundation, la Broad Art Foundation e la Maxine e Stuart Frankel
Foundation.
Catalogo Fondazione Musei Civici di Venezia.
La mostra è a ingresso libero, con l’orario del museo (vedi informazioni generali a pag.
3).