Middle-Earth. A journey inside Elica

Milano - 08/04/2014 : 26/04/2014

L'’esposizione presenta oltre 30 scatti di Francesco Neri e Fabio Barile, due artisti che hanno eletto la fotografia come linguaggio espressivo privilegiato. Il primo ha studiato e raccolto i volti delle persone che lavorano negli stabilimenti di Elica a Querétaro (Messico), Shengzhou (Cina) e Fabriano (Italia), mentre il secondo si è concentrato sul paesaggio industriale delle sedi italiane dell’'azienda a Fabriano e Mergo.

Informazioni

Comunicato stampa

Da martedì 8 a sabato 26 aprile 2014, in occasione del Fuorisalone 2014 a Milano, la Fondazione Ermanno Casoli e l’azienda Elica presentano la mostra Middle-Earth. A journey inside Elica, con fotografie di Fabio Barile e Francesco Neri, a cura di Alessandro Dandini de Sylva e Marcello Smarrelli, direttore artistico della Fondazione. L’allestimento sarà curato dal pluripremiato studio di architettura e trasformazioni territoriali stARTT



IL PROGETTO
Il progetto è l’esito di un viaggio compiuto dai due giovani fotografi italiani in alcune sedi del Gruppo Elica nel mondo (Cina, Italia e Messico), con l’obiettivo di restituire la complessità di una realtà che va oltre la semplice definizione di “azienda”. Una realtà che è formata in primo luogo dalle persone che ci lavorano, tutte con una loro identità particolare e preziosa che, attraverso queste fotografie, viene indagata nelle pieghe più profonde e invisibili, restituendo un ritratto a tutto tondo, senza alcuna retorica.


LA MOSTRA
L’esposizione presenta oltre 30 scatti di Francesco Neri e Fabio Barile, due artisti che hanno eletto la fotografia come linguaggio espressivo privilegiato. Il primo ha studiato e raccolto i volti delle persone che lavorano negli stabilimenti di Elica a Querétaro (Messico), Shengzhou (Cina) e Fabriano (Italia), mentre il secondo si è invece concentrato sul paesaggio industriale delle sedi italiane dell’azienda a Fabriano e Mergo.
Questi due lavori paralleli, nella loro integrazione, riescono a descrivere i diversi volti di Elica in tutte le sue sfaccettature: il radicamento locale e lo slancio internazionale, la forza della più alta tradizione del design italiano e l'apertura alle dinamiche e culture dei vari Paesi in cui opera, la tecnologia avanzata dei sistemi di produzione e l'attitudine alla ricerca tipica di un laboratorio industriale.