Michele Lombardelli / Luca Scarabelli

Brescia - 16/12/2017 : 24/02/2018

Così lontani, così vicini. Lontani stilisticamente, vicini nella comune attitudine alla lateralità, al discorso parziale e alla dissonanza.

Informazioni

Comunicato stampa

Così lontani e così vicini. Michele Lombardelli e Luca Scarabelli: lontani stilisticamente ma vicini nella comune attitudine alla lateralità, al discorso parziale e alla dissonanza, che sono anche le caratteristiche delle sperimentazioni musicali comuni come Untitled Noise.
Lombardelli si muove nell’ambito della pittura: le sue tele sono presenze enigmatiche tra astrazione e figurazione: le forme vengono ridotte all’osso, sintetizzate in linee che abitano i campi cromatici vibranti della sovrapposizione di toni sommessi. Sono l’alfabeto di un linguaggio possibile, in potenza, ma disinteressato a una compiuta formulazione

Scarabelli utilizza invece indifferentemente la pittura, il collage, l’assemblage: i suoi sono oggetti familiari ma allo stesso tempo estranei, presenze incongrue nel quotidiano senza scopo apparente, governate da una logica differente che sfocia nell’inaspettato.
Entrambi praticano l’esperienza del fallimento inteso come deviazione dal percorso tracciato e tradimento delle aspettative comuni: lavorano sul margine, procedendo per percorsi laterali. La regola è quella dell’errore che diventa apertura a territori inaspettati.


Michele Lombardelli (1968) è artista, musicista, editore. Il suo lavoro si caratterizza per una costante contaminazione tra pittura e linguaggi sonori all'interno di una poetica che tocca il non finito, l'irrisolto e l'obverso. È autore di importanti libri d'artista pubblicati ed esposti da istituzioni quali la Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma; Casa del Mantegna, Mantova; Musée Cantonal Des Beaux Arts, Lausanne; Museo MA*GA, Gallarate; La Triennale, Milano. Tra queste pubblicazioni si ricordano: A voice comes to one in the dark, monografia edita Sputnik Edition, Bratislava nel 2010; Generale, progetto realizzato con Vincenzo Cabiati, Armin Linke, Amedeo Martegani, Luigi Presicce edito da A+M Bookstore nel 2011. Tra le mostre personali ricordiamo quelle presso la Sala delle Colonne, Corbetta, Milano; MOT International, Londra; AMT| Torri & Geminian, Milano; Bonelli Contemporary, Los Angeles; A+M bookstore, Milano; MAC Lissone. Hanno inoltre ospitato il suo lavoro: MAGA, Gallarate; Assab One, Milano; CeSAC, Caraglio; Chateau de Chillon, Montreaux; La Triennale, Milano. Con Untitled Noise è stato pubblicato il doppio LP da Die Schachtel.

Luca Scarabelli (1965). La sua attività artistica è sviluppata con continue sperimentazioni mediante sculture oggettuali, collage e pittura, con una particolare attenzione verso gli aspetti che riguardano la relazione dei sistemi formali e il contatto/montaggio minimo e intimo con gli elementi, con specifiche che riguardano l'indifferenza dello sguardo, la dialettica tra l'ordine e il disordine, il senso dell’attesa, l’inframince.
Ha presentato sue mostre personali e collettive: Dimora Artica (Milano), Space4235 (Genova), MAC (Lissone), Fondazione Bandera (Busto A.), O’ (Milano), SRISA (Firenze), MARS (Milano), Galleria Maria Cilena (Milano), 91 mq (Berlin), La Rada (Locarno), Amste (Lissone), Museo Riso (Palermo), La rada (Locarno), PROGR (Bern), Assab One (Milano), Museo Maga (Gallarate), riss(e) (Varese), MACT/CACT (Bellinzona), Forum Stadtpark (Graz), Musée Cantonal des Beaux-Arts (Lousanne), Casabianca (Bologna), Viafarini (Milano), Juliet (Trieste), Neon (Bologna), Galleria Leonardi V-Idea (Genova), Galleria ERHA (Milano), Galleria Martano (Torino), Care Of (Cusano Mil.). Nel 2014 fonda e dirige lo spazio espositivo “Surplace” a Varese.
Con Untitled Noise è stato pubblicato il doppio LP da Die Schachtel.

Michele Lombardelli | Luca Scarabelli
duo show curated by Rossella Moratto

Opening December Saturday 16.12.2017, 6pm
until february 10.2.2018
Hours: Thursday > Saturday 3/7 pm and by appointment


Michele Lombardelli (1968) and Luca Scarabelli (1965) are stylistically distant, but close in the common attitude to a partial proposition, laterality and dissonance, which are also the characteristics of common musical experimentations named Untitled Noise. Lombardelli is a painter: his paintings are enigmatic presences between abstraction and figuration: the forms are synthesized in lines that inhabit the vibrant colors of the surface of subdued tones. Scarabelli while uses painting, collage, and assemblage: his objects are familiar but at the same time extraneous, incongruous presences in everyday life without apparent purpose, governed by a different logic that leads to the unexpected. Both practice the experience of failure as a deviation from the path traced. They work on the edge, proceeding for lateral paths. The rule is that of error that becomes open to unexpected territories.

Michele Lombardelli (1968), artist, musicien and publisher. His work is characterized by a contamination between painting and language of sound whitin a poetics that touches the unfinished and unresolved. He is author of important artist books published and exhibited by institutions: the National Gallery of Modern Art, Rome; Casa del Mantegna, Mantua; Musée Cantonal Des Beaux Arts, Lausanne; MA*GA Museum, Gallarate; La Triennale, Milan. These publications include: “A voice comes to one in the dark”, a monograph published by Sputnik Edition, Bratislava in 2010; “General”, project realized with Vincenzo Cabiati, Armin Linke, Amedeo Martegani, Luigi Presicce published by A + M Bookstore in 2011. A selection of Solo shows: Sala delle Colonne, Corbetta, Milan; MOT International, London; AMT | Torri & Geminian, Milan; Bonelli Contemporary, Los Angeles; A + M bookstore, Milan; MAC Lissone. He exhibited also at MA*GA, Gallarate; Assab One, Milan; CeSAC, Caraglio; Chateau de Chillon, Montreaux; La Triennale, Milan. The double LP from Die Schachtel was published with Untitled Noise.

Luca Scarabelli (1965) His artistic activity is developed with a continuous experimentation through object sculptures, collage and painting, with particular attention to the relationship of formal systems and the minimum and intimate contact / assembly with the elements, with a particular attention to the indifference of the gaze and the dialectic between order and disorder. His is active from the nineteen. Here a selection of solo and group exhibitions: Dimora Artica (Milano), Space4235 (Genova), MAC (Lissone), Fondazione Bandera (Busto A.), O’ (Milano), SRISA (Firenze), MARS (Milano), Galleria Maria Cilena (Milano), 91 mq (Berlin), La Rada (Locarno), Amste (Lissone), Museo Riso (Palermo), La rada (Locarno), PROGR (Bern), Assab One (Milano), Museo Maga (Gallarate), riss(e) (Varese), MACT/CACT (Bellinzona), Forum Stadtpark (Graz), Musée Cantonal des Beaux-Arts (Lousanne), Casabianca (Bologna), Viafarini (Milano), Juliet (Trieste), Neon (Bologna), Galleria Leonardi V-Idea (Genova), Galleria ERHA (Milano), Galleria Martano (Torino), Care Of (Cusano Mil.). Nel 2014 fonda e dirige lo spazio espositivo “Surplace” a Varese. Con Untitled Noise è stato pubblicato il doppio LP da Die Schachtel.