Meridiano Acqua Meridiano Fuoco

Venezia - 05/06/2011 : 30/09/2011

Nell’affascinante location dei Magazzini del Sale di Venezia, arte, design e tecnologia si fondono in una formidabile avventura, alla ricerca di un linguaggio nuovo per far interagire due materie antiche ed opposte: l’acqua ed il vetro.

Informazioni

Comunicato stampa

La mostra “MERIDIANO ACQUA MERIDIANO FUOCO”, progettata, ideata, realizzata da Art&fortE con Bucintoro Cultura-Art&salE e Ca’ Zanardi, curata da Ruggero Maggi, si svolgerà dal 5 giugno al 30 settembre 2011 e avrà la propria sede principale ai Magazzini del Sale, nello storico Magazzino Gardini, affascinante sito della Reale Società Canottieri Bucintoro 1882.

E’ l’unico Magazzino del Sale con una struttura a tre “ponti”, quasi l’interno di una nave



logo inetstazione MA MF mod.jpg

Saranno qui esposte le opere della sezione Meridiano Acqua, lavori di artisti accomunati dalla medesima tensione alla ricerca sui temi dell'acqua, percorsa anche attraverso un lungo tragitto di collaborazioni artistiche: Gianmaria Potenza, Ferruccio Gard, Piergiorgio Baroldi, Adolfina de Stefani e Antonello Mantovani, Luigi Ballarin, Gerardo Di Salvatore, Resi Girardello, Ruggero Maggi, Lughia, Susanna Viale, Piero Ronzat, Lucio e Cesare Serafino, Vincenzo Vanin, Grieco Eleonora, Ornella Piluso – topylabrys, Giannino Ferlin, Luca Dall’Olio.



Fra le opere esposte il nuovo e sensazionale Mostro della Laguna, dell’arch. Simona Marta Favrin, una composizione unica nel suo genere, lunga più di 6 metri che è realizzata in acciaio inox e vetro marchiato Vetro Artistico®Murano dal maestro Nicola Moretti.



A Palazzo Ca’ Zanardi, nella sua prestigiosa sede multifunzionale, al piano nobile, nella seconda location individuata per la mostra verrà esposta la sezione Meridiano Fuoco dove gli stessi artisti sperimentano i percorsi roventi, di sfavillante luminosità e catartica arsura di cui il fuoco è causa ma anche effetto.



“Acqua & Fuoco. Due elementi antitetici per natura ma che in questo caso si fondono in un unico impulso artistico e poetico. Installazioni, video, pittura, scultura permettono a questa rassegna di spaziare su un vasto panorama artistico nazionale”.