Massimo Lomi – I colori del sentimento

La mostra dal titolo “I colori del sentimento” raccoglie oltre venti tavole che raccontano la produzione più recente del Maestro labronico. Erede della grande tradizione macchiaiola nonché discendente di una famiglia che ha tracciato un segno indelebile nell’Arte italiana, figlio e nipote d’arte, descrive i suoi soggetti attraverso i suoi supporti lignei.

Informazioni

Comunicato stampa

CASTIGLIONCELLO Per la prima volta a Castiglioncello una raccolta di opere di Massimo Lomi in esposizione nei nuovissimi locali voluti e creati dai Bagni Salvadori, sotto l’attenta regia del curatore Filippo Lotti e dell’architetto Marco Sereni.
La mostra dal titolo “I colori del sentimento” raccoglie oltre venti tavole che raccontano la produzione più recente del Maestro labronico. Erede della grande tradizione macchiaiola nonché discendente di una famiglia che ha tracciato un segno indelebile nell’Arte italiana, figlio e nipote d’arte, descrive i suoi soggetti attraverso i suoi supporti lignei

Tavole, sportelli, scurini ed altre suppellettili “rigenerate” e riportate a nuova vita da Lomi e riproposte con sapienti pennellate, come opere d’arte.
Recuperi di vecchie suppellettili, sulle quali l’artista interpreta e rappresenta soltanto la luce, lasciando alla volontà del legno e delle sue venature tutto ciò che è “ombra”. Artista unico ed originale che attraverso una attenta rilettura della pittura del passato, che ha attraversato in modo indelebile il territorio tirrenico, interpreta un’arte figurativa di carattere moderno e personale.
La mostra, patrocinata dal Comune di Rosignano Marittimo e fatta in collaborazione con FuoriLuogo – servizi per l’Arte e con l’associazione culturale “La Ruga”, sarà inaugurata sabato 30 luglio alle 21.30 presso la sala espositiva “La Macchia”, via di Portovecchio, 12A (scalinata a mare).
Mostra, quella di Lomi a Castiglioncello, che segue quella di David Fedi (Zeb) e di Mario Madiai nei nuovi spazi espositivi realizzati dallo studio Architettare di Pisa, dell’architetto Sereni, nel processo di ristrutturazione che Andrea Salvadori, proprietario dello storico stabilimento balneare dei Bagni Salvadori, ha messo in atto e che si affianca alla terrazza “Le Tamerici”, da poco inaugurata.
Questa di Lomi, come detto, è la terza di una serie di esposizioni che accompagneranno la stagione estiva castiglioncellese e che vedrà tra i protagonisti anche Franco Franchi di Rosignano e Marco Guerrazzi di Pisa.