Lu.C.C.A. Pad n. 3

Lucca - 26/08/2011 : 26/08/2011

Presentazione del catalogo Lu.C.C.A. Pad n. 3 relativo alla mostra "Anthony Moman. Oh my God!". Interverranno l'artista e il direttore del Lu.C.C.A. Maurizio Vanni.

Informazioni

  • Luogo: LU.C.C.A. - LUCCA CENTER OF CONTEMPORARY ART
  • Indirizzo: Via della Fratta 36 - 55100 - Lucca - Toscana
  • Quando: dal 26/08/2011 - al 26/08/2011
  • Vernissage: 26/08/2011 ore 18.30
  • Generi: presentazione
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Presentazione del catalogo “Moman Pad”
Venerdì 26 agosto incontro con l'artista e il direttore del Lu.C.C.A. Maurizio Vanni


Prima della chiusura dell'esposizione “Anthony Moman. Oh my God!” (fino a domenica 28 agosto), allestita nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground, venerdì 26 agosto 2011 alle ore 18,30 viene presentato al pubblico il catalogo della mostra dell'originale artista inglese che fa parte della collana editoriale “Lu.C.C.A. Pad”, inaugurata quest'anno e giunta ormai al numero 3



Alla presentazione del Moman Pad – che riproduce le 26 opere esposte in varie sale del museo lucchese – parteciperà, oltre all'artista, il direttore del Lu.C.C.A. Maurizio Vanni. Sarà un'occasione per approfondire i temi che Anthony Moman, con ironia e sguardo disincantato, ha affrontato nei lavori realizzati appositamente per la mostra al Lu.C.C.A.


Note biografiche
Anthony Moman è nato il 3 giugno 1966 a Londra. Fin da piccolo non si è mai separato dal suo blocco da disegno. Si è diplomato in Arte e Design al St. Albans College. Suo padre (un medico di famiglia) lo ha incoraggiato a intraprendere altre carriere: Moman è stato un pubblicitario, un agente immobiliare e un operatore del mercato finanziario.
Alla fine è tornato al suo unico vero amore realizzando una serie di sculture in bronzo e alluminio battuto e poi dipingendo ad olio. Con la sua giovane famiglia si trasferisce da Londra a Lucca nel 2004. La casa in cui vive è una villa del XII sec., dove Dante ha risieduto dal 1311 al 1313, e il suo studio è l’antica cappella di famiglia. In questi ultimi anni Anthony ha venduto la sua arte col passaparola a collezionisti privati e aziendali.
Un incontro fortuito con lo scultore americano Harry Jackson nella sua casa di Pietrasanta nel 2009 lo ha spinto a fare un salto nel buio. L'incoraggiamento molto vigoroso di Harry Jackson e l’incontro casuale con Maurizio Vanni si sono concretizzati nella sua prima mostra presso il museo Lu.C.C.A. Purtroppo Anthony non ha potuto dimostrare a Jackson quanto profondamente è stato influenzato dal loro incontro, in quanto Harry Jackson è deceduto il 25 aprile 2011.