Lorenzo Castore – ID

Catania - 19/11/2017 : 15/12/2017

La Galleria Plenum fotografia contemporanea è lieta di presentare la mostra personale “ID” di Lorenzo Castore.

Informazioni

  • Luogo: PLENUM FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Vecchia Ognina, 142 - Catania - Sicilia
  • Quando: dal 19/11/2017 - al 15/12/2017
  • Vernissage: 19/11/2017 ore 18
  • Autori: Lorenzo Castore
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Lunedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00, Martedì, Giovedì e Sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.00

Comunicato stampa

<< Con la sua impareggiabile capacità di riprodurre la realtà - vista ora come qualità, ora come limite - la fotografia é da sempre al centro di molteplici processi. Processi che ne ridefiniscono in continuo i contorni, il ruolo, gli obiettivi, in funzione dei canoni estetici e delle mode, delle tendenze e degli umori del mercato dell’arte, degli imperativi dell’informazione, …
In questo contesto complesso, in evoluzione costante, resta una certezza: la differenza fra l’essere e il fare il fotografo.
Lorenzo Castore appartiene alla prima categoria

Dalle sue immagini risulta evidente un legame inscindibile fra ciò che è e quello che fa. La fotografia è la sua vita: il suo ossigeno, la sua famiglia, i suoi amici, la sua seduta di psicoterapia, la sua vacanza, la sua passione e il suo lavoro.
Che parta a fotografare in India, nelle miniere di Carbonia, nei Balcani, a Cracovia, a New York o nei quartieri di Catania, per le strade o nelle case di amici, che racconti storie d’amore o di solitudini, storie note o da scoprire, Lorenzo Castore, sempre e ovunque, abita le sue immagini. In filigrana o come in uno specchio, Lorenzo, qua e là appare, con tante sfaccettature: la determinazione e l’inquietudine, gli interrogativi, le ambiguità.. In tutti i suoi lavori, in bilico tra documentario, fiction e autobiografia, sempre la sua presenza affiora.
I suoi progetti sono complessi e spesso originali, si articolano su periodi lunghi, coprono e accompagnano fasi della vita sua e altrui, scandagliano le profondità dell’animo, tra pathos e osservazione. Per ogni soggetto Lorenzo cerca e sperimenta nuovi linguaggi visivi, come se cercasse le parole per dire, per esprimere situazioni e sentimenti diversi . Alla ricerca di linguaggi fotografici differenti a seconda delle necessità narrative.
Le sue fotografie al di là della definizione - soggettiva - di « bellezza », sono intense. A volte esplicite, di lettura più immediata, a volte enigmatiche, fortemente suggestive, permettono comunque alla mente di vagare e divagare alla ricerca di quel qualcosa di nascosto e prezioso che le fa vibrare.
La mostra, presentata per la prima volta a Plenum, riunisce immagini di periodi, serie e storie diverse. Una sorte di travelling che ripercorre i suoi primi venti anni nella fotografia. E un percorso vario, sorprendente ma coerente, che ha affermato e confermato Castore come una delle figure più interessanti della sua generazione, nel panorama fotografico non solo italiano. « Enfant prodige » - con un primo libro, « Nero » e una mostra alla agenzia Vu a Parigi nel 2004 - Castore ha evitato la facilità, applicato il principio di esigenza e spinto sempre più lontano la ricerca del modo giusto per costruire e raccontare il suo mondo>>.

Laura Serani

Ottobre 2017

RIFERIMENTI BIOGRAFICI

Lorenzo Castore
Lorenzo Castore nasce a Firenze nel 1973. Il suo lavoro - totalmente e
radicalmente intrecciato alla sua vita - è caratterizzato da progetti a lungo termine
che hanno come tema principale la propria esperienza personale, il quotidiano, la
memoria e la relazione tra piccole storie individuali, il presente e la storia. Ha vinto il
Premio Mario Giacomelli (2003) e il Leica European Publishers’ Award
(2005). Ha pubblicato tre libri monografici: Nero (2004), Paradiso (2006)
e Ultimo Domicilio (2015). Il suo lavoro è stato esposto in numerose mostre
personali e collettive, all’estero e in Italia.

Laura Serani
Critico e curatore, Laura Serani ha ricoperto vari incarichi tra i quali la
direzione artistica del Mois de la Photo à Paris, dei Rencontres de Bamako, di
Fotografia Europea e del SiFest in Italia. Dal 1985 al 2006 ha costituito e
diretto la Collezione Fnac e la rete delle Gallerie fotografiche della Fnac in
Europa, in Brasile e a Taiwan.
Autore di numerose pubblicazioni è presidente del Prix Résidence pour la
Photographie della Fondation Les Treilles in Francia e curatore
di Invisible White Celeste Prize 2017.
Vive a Parigi.