Leonardo Gambini – Visible and Invisible

Milano - 19/10/2017 : 20/11/2017

Benedetta Crippa e Martina Moglia, animatrici di WinArts, lo spazio che si caratterizza nel panorama artistico milanese per la decennele attività di promozione di giovani talenti, presentano Leonardo Gambini con la mostra Visible and Invisible nella quale propone la sua ultima serie di lavori appositamente realizzati per l'evento.

Informazioni

  • Luogo: WINARTS
  • Indirizzo: via Carlo Ravizza, 18 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 19/10/2017 - al 20/11/2017
  • Vernissage: 19/10/2017 ore 18,30
  • Autori: Leonardo Gambini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da lunedì a venerdì 9,30 – 13 / mercoledì 9,30 - 19,00 (orario continuato) sabato e altri orari su appuntamento

Comunicato stampa

Leonardo Gambini (anno 1994), anconetano ma milanese d'adozione, allievo dell'Accademia di Belle Arti di Brera, si fa conoscere con la Street Art nel 2008 raggiungendo una certa notorietà con lo pseudonimo “Tunus”. Col tempo il suo peculiare stile realistico ha lasciato spazio a una più personale visione concettuale che è maturata, a partire dal 2014, in una ricerca concentrata sul minimalismo di cui fornisce, attraverso le opere in mostra, la sua personale interpretazione

Il lavoro di Gambini, spogliato da ogni orpello decorativo, è reso, attraverso rigorose geometrie, dalla sovrapposizione di lastre di metacrilato all'interno di una teca che diviene la sua icona.

"Accostandomi alla filosofia duchampiana, ho deciso di far diventare opera d’arte la teca stessa, un elemento che normalmente viene utilizzato come strumento di protezione delle opere. Cercavo inoltre un materiale contemporaneo che desse la capacità allo spettatore, a seconda della sua volontà, di vedere l’opera come riflessione di se stesso e del mondo circostante oppure per andare oltre, al di là del suo essere trasparente. La contrapposizione tra lastre coprenti e trasparenti ha per me il valore di metafora della società che ci circonda e il suo appartenere ad un mondo di maschere. Così come le persone, mi piace che le mie opere siano suscettibili di trasmutazione e di cambiamenti a seconda delle fonti di luce.” (Leonardo Gambini)

La mostra prosegue la stagione espositiva di WinArts, l'associazione culturale attiva da un decennio che si è caratterizzata nel panorama artistico milanese per la ricerca e diffusione di talenti artistici. Sulla base della propria esperienza personale e professionale Benedetta Crippa e Martina Moglia, con la collaborazione di esperti e critici, vanno letteralmente “a caccia” di giovani artisti italiani e stranieri nelle accademie e scuole d’arte, selezionano i loro lavori e li seguono nel loro percorso di crescita.

In passato gli spazi espositivi dell'associazione sono state location innovative e originali: Palazzo Beltrade, Casa dell’Energia, Officine Traviganti, Teatro Primo Studio solo per citarne alcune. Da alcuni anni Martina e Benedetta hanno trovato una “fissa dimora” nel cuore di Milano dove pianificano e realizzano gli eventi espositivi senza però abbandonare il progetto di presentare le loro mostre in spazi alternativi.

“Alla base della scelta di ogni nostro artista c’è la qualità. Le opere che esponiamo sono realizzate da giovani con un profilo accademico di eccellenza. Selezioniamo tutti giovani formati dall’Accademia d’arte e con una elevata preparazione in grado di garantire potenzialmente anche un investimento perché Winarts promuove arte di qualità a prezzi accessibili”

Gli artisti di Winarts: Daniele Fortuna, Golsa Golchini, Iva Lulashi, Sanja Milenkovic, Marco Peduto, Silvia Rastelli, Gianmario Sannicola, Pietro Sganzerla, Emila Sirakova.