Leo & C. Storia di Leo Castelli

Cortona - 16/07/2011 : 16/07/2011

Dedicata al volume Leo & C. Storia di Leo Castelli di Annie Cohen-Solal, la mattinata si svolge alla presenza dell'autrice con interventi di Italo Monacchini, ex sindaco di Cortona, e il critico Fabio Migliorati.

Informazioni

Comunicato stampa

Leo & C.
Storia di Leo Castelli

Il Comune di Cortona e Johan & Levi Editore sono lieti di annunciare la presentazione del volume Leo & C. Storia di Leo Castelli di Annie Cohen-Solal.
Con l'autrice intervengono Italo Monacchini e il critico d'arte Fabio Migliorati



Sabato 16 luglio ore 11:00
Centro convegni Sant'Agostino

Via Guelfa, Cortona



Dedicata al volume Leo & C. Storia di Leo Castelli di Annie Cohen-Solal, la mattinata si svolge alla presenza dell'autrice con interventi di Italo Monacchini, ex sindaco di Cortona, e il critico Fabio Migliorati



La Solal conosce Leo Castelli a New York nel 1989 e con questo volume rende omaggio all’amicizia che li ha legati ripercorrendo non solo la vita del grande gallerista ma tutta la storia della sua famiglia, dal Rinascimento al Novecento, alla scoperta delle radici di uno spirito e di un’attitudine che non si formano in una sola vita, ma si tramandano nei secoli.

Nel 1989 Leo Castelli e Annie Cohen-Solal vivono a mezzo isolato di distanza, lei consigliere culturale presso l’Ambasciata di Francia, lui gallerista ormai entrato nella storia. In uno dei ristoranti di cui lui è cliente di riguardo, le racconta che a Natale New York diventa sinistra e le recita “Il corvo e la volpe”. «Ti insegnerò tutto quello che serve sapere di arte americana», le dice, e mantiene la promessa. Da quel momento Annie Cohen-Solal entra a far parte della “famiglia” di Leo: artisti, galleristi, collezionisti, amici, il meglio del mondo dell’arte contemporanea newyorkese. E il volume Leo & C. Storia di Leo Castelli, edito da Johan & Levi, racconta molto più di una pur dettagliata biografia. Cohen-Solal ci riporta alle origini della famiglia Castelli e crea il filo rosso di una lunga storia che parte dal Rinascimento, dalla comunità ebraica toscana di Monte San Savino dove i Castelli vissero uno dei primi casi di ghettizzazione, e arriva al Novecento. Il ritratto che Cohen-Solal ci restituisce di lui raccoglie il lavoro di anni di studio di materiali inediti e centinaia di interviste a parenti e amici, testimoni dell’epoca d’oro dell’arte americana di cui Castelli fu protagonista e in parte artefice.