La sovversione dell’oggetto

Prato - 20/10/2017 : 20/11/2017

Gli spazi LATO e MOO presentano un progetto collettivo sul rapporto tra l’opera d’arte e l’oggetto, attraverso il contributo di dodici artisti.

Informazioni

  • Luogo: LATO
  • Indirizzo: Piazza San Marco 13 - Prato - Toscana
  • Quando: dal 20/10/2017 - al 20/11/2017
  • Vernissage: 20/10/2017 ore 19
  • Curatori: Matteo Innocenti
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal lunedì al venerdì 15.00-19.00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

SABATO 14 OTTOBRE, 2017 | MOO

ORE 19.00



DEVID CIAMPALINI | MOALLASECONDA | BALDASSARRE RUSPOLI





VENERDÌ 20 OTTOBRE, 2017 | LATO

ORE 19.00



ALBIEN ALUSHAJ | ANDISHEH BAGHERZADEH | FRANCESCA CATASTINI | GOLNAR DASHTI | ARBËR ELEZI | MARIA M. G

DEVAL | DANIA MENAFRA | MATIAS REYES | STUDIO LIEVITO



a cura di

MATTEO INNOCENTI







Gli spazi LATO e MOO presentano un progetto collettivo sul rapporto tra l’opera d’arte e l’oggetto, attraverso il contributo di dodici artisti.



L’opera d’arte non è un oggetto qualsiasi ma è un oggetto esemplare: per realizzazione, significato, bellezza. Allora in che rapporto stanno le opere d’arte con quanto consideriamo comune? Un’attitudine artistica nel rap-porto con l’ordinario, il necessario e l’utile può aiutarci?



Una mostra, una prova in tempo reale, in cui si è proposto a dodici giovani artisti di intervenire in maniera per-sonale su un “oggetto” da loro scelto.



L’oggetto inteso nel suo significato ampio, come tutto ciò che è percepito dal soggetto in quanto diverso da sé: uno spettro vario tra i limiti del materiale e dell’ideale, del concreto e della virtualità.



Non ricevere l’oggetto esattamente com’è ma intervenirci sopra, sul suo materiale, sulla sua forma, sulla sua logica, sulla sua storia, deviarne qualcosa ai propri fini: una sovversione, ciò a cui si riferisce la parola del titolo. La quale assume un duplice significato; la sovversione è quella attuata dall’artista e quella acquisita dall’oggetto modificato che a sua volta, per riflesso, opera un cambiamento in quanto lo circonda.