KO.existence

Milano - 23/10/2017 : 29/10/2017

Il titolo di una serie di cinquanta fotografie pone una sfida agli osservatori rispetto alla loro presunta nozione di ‘coesistenza’, di cui il significato viene messo in questione affinché sia evitato il pericolo di un ‘knock out’ sociale; per questo la parola coexistence diventa ‘KO.existence’.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Immagine Link Esternoorganizza la mostra fotografica "KO.existence" con il patrocinio dell'Università, del Comune di Milano, e dell'Ambasciata italiana a Sarajevo (Bosnia Erzegovina).

Matteo Ceschi, saggista, giornalista e fotografo milanese, e Jim Marshall, artista visuale di origini scozzesi residente da più di vent’anni a Sarajevo, hanno creato la video reportage in bianco e nero “KO.existence” senza mai incontrarsi prima della mostra organizzata a settembre 2016 a Sarajevo, nell’ambito della Scuola estiva internazionale “Rethinking the Culture of Tolerance Immagine Link Esterno”



Il titolo di una serie di cinquanta fotografie pone una sfida agli osservatori rispetto alla loro presunta nozione di ‘coesistenza’, di cui il significato viene messo in questione affinché sia evitato il pericolo di un ‘knock out’ sociale; per questo la parola coexistence diventa ‘KO.existence’.

La mostra sarà inaugurata da una conferenza pubblica sulla cultura della tolleranza dal titolo "Ripensare la cultura della tolleranza" e avrà luogo nel Salone Bomprezzi che ospita la mostra.

Il tema sarà illustrato dai docenti delle Università di Milano-Bicocca, Milano, Vita Salute San Raffaele, che fin dall’inizio partecipano al progetto della Scuola estiva "Rethinking the culture of tolerance" che ormai da quattro anni si svolge tra Milano e Sarajevo, in collaborazione con i colleghi delle Università bosniache ed europee.

Dopo la prima settimana la mostra si sposterà per un altro mese all’Università di Milano-Bicocca.