Juke Box 3 canzoni 100 Lire

Padova - 15/06/2011 : 30/07/2011

La collezione di Vladimiro Vieno, resa visibile grazie alla collaborazione della Bennato Autotrasporti di Padova della Beta Allarmi e Bios Padova, è una delle più importanti al mondo perché racchiude i modelli più significativi, quelli che maggiormente hanno inciso per innovazione e bellezza. L’occasione è ancora più rara perché per la prima volta un numero così importante di macchine è presentato in una singola mostra curata dallo storico e giornalista Gianfranco Natoli, a riprova di quanto sia prestigiosa la sede espositiva offerta dal centro culturale San Gaetano di Padova.

Informazioni

Comunicato stampa

Jeans, maglietta, giubbotto in pelle, il ragazzo si avvicina a un juke box
piazzato in fondo alla sala. Il pugno è bene assestato, parte un rock’n
roll. Siamo negli anni Cinquanta e Fonzie è l’ideale protagonista della
nostra storia fatta di suoni, colore, forma, luci, tecnologia, emozioni. I
juke boxes sono questo ed altro, perché dentro queste misteriose scatole
musicali possiamo trovare oltre un secolo di storia del designer e della
nostra società

La collezione di Vladimiro Vieno, resa visibile grazie alla
collaborazione della Bennato Autotrasporti di Padova della Beta Allarmi
e Bios Padova, è una delle più importanti al mondo perché racchiude i
modelli più significativi, quelli che maggiormente hanno inciso per
innovazione e bellezza. L’occasione è ancora più rara perché per la prima
volta un numero così importante di macchine è presentato in una singola
mostra curata dallo storico e giornalista Gianfranco Natoli, a riprova di
quanto sia prestigiosa la sede espositiva offerta dal centro culturale San
Gaetano di Padova. Al vernissage sarà presentata la prima edizione di
un prezioso libro, “Juke box, tra canzoni cento lire”, che Gianfranco Natoli
ha dedicato alla storia di queste meravigliose macchine senza tempo.
Una cavalcata struggente accompagnata pure dalla musica dell’epoca,
grazie ai dischi tutti originali di cui i juke boxes della mostra sono forniti
e agli appuntamenti musicali che con amore e passione ha curato Franco
Serena, ex ragazzo dai Capelli Verdi.