Jazz e Melodico

Roma - 02/07/2011 : 12/07/2011

Mostra Jazz e Melodico di Massimo Fiocco e Gianluca Tedaldi

Informazioni

Comunicato stampa

(dalla presentazione in catalogo:)
“Che novità è questa di attribuire alla pittura categorie della mu­sica moderna? Potrebbe essere, invece, cosa funzionale, soprattutto per uscire dalla griglia delle definizioni della critica militante, per necessità ormai un po’ abusate.
Massimo Fiocco e Gianluca Tedaldi, oltre che amici, vantano ormai una lunga frequentazione il cui cemento è la comune attività artistica. Se “comune” è, però, questa attività, diverse sono le strade espressi­ve scelte da ciascuno, senza interferenze condizionanti.”

“L’opera di Massimo Fiocco si colloca in un’area d’ispirazione astratto-naturalistica

L’inconciliabilità dell’immaginario individuale con l’esperienza omologatrice dei media, si pone come elemento caratterizzante della sua pittura, decisamente connessa con la coscienza dell’insanabilità di tale conflitto. Nelle sue ultime prove si avverte sempre più urgente l’insofferenza di certo figurativismo di maniera, che traduce l’impianto realistico in atmosfere di acceso cromatismo”

Carlo Fabrizio Carli
Una notevole perizia tecnica quasi incita Gianluca Tedaldi a cimentarsi con i temi più svariati, quelli della città, come quelli naturali o di paesaggio. Tedaldi Eredita dal maestro Ziveri, un flatus poetico che è uno dei realismi italiani del dopoguerra. Una pittura attenta, misurata, ma al tempo stesso carica di valori emozionali, un’arte che ha perso in sostanza la drammaticità del realismo postbellico pur mantenendone inalterato il valore documentario.

Antonio Libutti 2005