Isole. Il volto femminile del Sublime – Ginostra

Venezia - 03/06/2011 : 02/10/2011

In mostra un progetto itinerante suddiviso in capitoli. Il primo “ISOLE” è dedicato a Ginostra e nasce con l’intento di promuovere giovani talenti femminili che si affiancano a nomi già noti dello scenario artistico contemporaneo, per rivelare luoghi inaccessibili e sublimi dove l’artista ritrovi se stessa nell’isolamento della creazione.

Informazioni

Comunicato stampa

“ISOLE” è un format modulare per l’arte e la natura, dove gli attori principali sono l’artista e un luogo sublime a confronto. Il luogo è per eccellenza “l’isola”, che richiede un viaggio e un avvicinamento, a cui segue una riflessione e un atto creativo, da cui scaturisce l’opera.

“ISOLE. Il volto femminile del Sublime”, con la progettazione e la direzione artistica della Galleria le5venice, è un progetto itinerante suddiviso in capitoli

Il primo “ISOLE” è dedicato a Ginostra e nasce con l’intento di promuovere giovani talenti femminili che si affiancano a nomi già noti dello scenario artistico contemporaneo, per rivelare luoghi inaccessibili e sublimi dove l’artista ritrovi se stessa nell’isolamento della creazione.

Tre le artiste coinvolte: una fotografa affermata, Melina Mulas, una giovane pittrice, Lisa Vanzetto, una videomaker emergente, Viola Serra. Tre atti creativi al femminile per Ginostra, “isola” nell’isola di Stromboli. Tre donne che trasformano le proprie esperienze soggettive in opere d’arte, riappropriandosi della realtà del luogo attraverso una scansione temporale ben precisa, composta da un primo sopralluogo, a cui segue un periodo di riflessione, per poi tornare sull’isola al fine di generare l’opera. Durante le residenze delle due giovani artiste, è cruciale però un’altra presenza femminile, quella della fotografa, che non solo documenta, ma assieme a loro crea un corpus organico e creativo che riflette lo spirito del progetto.

“ISOLE. Il volto femminile del Sublime” vuole anche sensibilizzare e mettere in luce tematiche legate all’ecologia, alla sostenibilità e all’uso di nuove fonti di energia. Il progetto è iniziato con il primo sopralluogo della curatrice Tea Gualdo con Lisa Vanzetto nell’ottobre del 2008. Nel rispetto della peculiarità del luogo ha previsto che l’isola rimanesse inaccessibile al grande pubblico.

Le opere troveranno la loro collocazione nello spazio espositivo di le5venice contemporary art gallery, suggestiva galleria veneziana che si affaccia sul Teatro La Fenice, dove dal 3 giugno, in occasione della 54esima Biennale di Venezia, saranno in mostra i lavori realizzati per Ginostra.

Ginostra è il primo dei 5 moduli su cui si sviluppa il progetto “ISOLE. Il volto femminile del Sublime”.