Incontro su Joseph Beuys

Perugia - 12/12/2017 : 12/12/2017

Emergenze | Edicola 518 e Johan & Levi Editore invitano all'incontro Il futuro dietro le lavagne. Di notte pensando a Joseph Beuys.

Informazioni

Comunicato stampa

mergenze | Edicola 518 e Johan & Levi Editore

invitano all'incontro


Il futuro dietro le lavagne
Di notte pensando a Joseph Beuys



Una conversazione che rievoca l'incontro tra Joseph Beuys e Alberto Burri nel 1980
alla Rocca Paolina di Perugia


Con Aldo Iori e Antonio Brizioli
Voce recitante Enrico Paci


Museo Civico di Palazzo della Penna
via Podiani 1, Perugia

Ingresso agevolato a 2 euro con visita gratuita

L'incontro prende spunto anche dal volume edito da Johan & Levi
Joseph Beuys
Una vita di controimmagini



Il 3 aprile del 1980 Joseph Beuys fu invitato a Perugia dal critico d’arte Italo Tomassoni per il famoso incontro con Alberto Burri, durante il quale l'artista tedesco espose il proprio pensiero artistico in un'azione pubblica posta a confronto con un'opera scultorea di Burri. La conferenza ebbe luogo nella sala Cannoniera della Rocca Paolina dove Beuys, con l’entusiasmo e la puntualità che ne hanno caratterizzato tutto il percorso artistico, tracciò i lineamenti di una società ecologica in cui l’uomo fosse d’aiuto all’uomo, dove la tutela dell’ambiente andasse di pari passo con la comprensione dei suoi elementi e delle sue energie e dove la creatività posseduta da ogni uomo fosse l’agente per la costruzione di un progetto sociale utopico ma concreto.

L'appassionata orazione era completata da disegni realizzati con il gesso su sei lavagne nere che tempo dopo il Comune di Perugia acquisì e che oggi costituiscono uno degli elementi più eminenti del patrimonio artistico cittadino.

Dopo un periodo di semi-oblio durato fino al 1998 e a seguito del successo di una loro esposizione nella trafficata Loggia dei Lanari, l'amministrazione decise per una sistemazione più idonea a Palazzo della Penna, dove tuttora sono esposte al piano interrato. La vicenda legata alla loro collocazione, travagliata e ancora irrisolta, ha reso le lavagne una sorta di “oggetto misterioso”, accrescendone forse il fascino ma compromettendone la comprensione e la fruizione, anche da parte degli stessi perugini.

L'opera, richiesta in prestito negli anni per molte occasioni espositive internazionali, si presenta precorritrice dei tempi, con un alto livello di visionarietà che la rende ancora attuale. Attraverso le sei lavagne Beuys interrogava l'osservatore su temi quali la partecipazione politica, l’ecologia ambientale e sociale, la difesa della natura, il recupero della spiritualità e la fiducia nelle potenzialità creative dell’uomo. E oggi più che mai la sua opera invita a una riflessione sulla contemporaneità nella quale la compresenza di drammi, conquiste scientifiche e contraddizioni tecnologiche porta a immaginare nuove forme di utopia possibile.
La serata avrà forma di un dialogo aperto, animato da Aldo Iori, docente di Storia dell'arte contemporanea all'Accademia di Belle Arti di Perugia, e da Antonio Brizioli, fondatore di Emergenze / Edicola 518; l’attore Enrico Paci leggerà trascrizioni delle parole di Joseph Beuys pronunciate nella Rocca Paolina e altri brani dell’artista tedesco.