Immagine e Realtà

Roma - 07/07/2011 : 07/07/2011

Giornata di studi a cura dei membri scientifici Nadine Amsler, Begüm Bulak, Grégoire Extermann, Sebastian Geisseler, Marcel Henry, Valérie Kobi, Sandra Müller-Wiesner, Ariane Varela Braga.

Informazioni

  • Luogo: ISTITUTO SVIZZERO DI ROMA
  • Indirizzo: Via Ludovisi 48 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 07/07/2011 - al 07/07/2011
  • Vernissage: 07/07/2011 dalle 9.00 alle 19.00
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Open Doors_Research: Immagine e Realtà
OPEN DOORS_RESEARCH è il progetto conclusivo dei membri universitari ISR 2010/2011 ideato in collaborazione con il settore Arti.

IMMAGINE E REALTÀ

Giornata di studi a cura dei membri scientifici Nadine Amsler, Begüm Bulak, Grégoire Extermann, Sebastian Geisseler, Marcel Henry, Valérie Kobi, Sandra Müller-Wiesner, Ariane Varela Braga



Programma:

9.00: Apertura del convegno e saluti di benvenuto
9.30: Ruedi Imbach (Université Paris-Sorbonne - Paris IV, Scholar in Residence ISR 2011), De la notion d’image chez Dietrich de Freiberg et Maître Eckhart (Filosofia)
10.10: Joshua Stein (American Academy in Rome), Trajan’s Hollow: Monumental interiority & Projective Figuration (Architettura/Design)
10.50-11.20: Pausa
11.20: Milosh Fascetti (Università di Roma Tor Vergata), L’immagine come simulacro nella filosofia contemporanea e nella psicoanalisi post-freudiana (Filosofia)
12.00: Cecilia Canziani (Nomas Foundation, Roma), L’immaginazione realizzata. Il termine di realtà nell’arte contemporanea (Arte Contemporanea)
12.40: Pausa
15.00: Franziska Ingold (Radio e Televisione della Svizzera Tedesca SRF), Die Macht der Bilder (Giornalismo)
15.40: Andrea Greco (Archivio Fotografico Toscano, Prato), Alle origini della fotografia in Italia. Lorenzo Bartolini e la ricerca del vero (Storia della fotografia)
16.20: Pausa
16.50: Maria Giuseppina Di Monte (GNAM, Roma), La realtà dissimulata. Ellsworth Kelly agli esordi (Storia dell’arte)
17.30: Kurt Koch (Cardinale/Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani), Das Bild: Offene oder verschlossene Tür zur Realität des Glaubens? (Teologia)
18.10: Dibattito conclusivo

NADINE AMSLER
Nadine Amsler (Solothurn, 1983) ha studiato Scienza delle religioni, Storia moderna e Lingua cinese a Berna, Berlino, Parigi e a Pechino. Attualmente sta svolgendo un dottorato di ricerca – sostenuto dal Fondo Nazionale Svizzero (FNS) – presso l’università di Berna sul rapporto tra identità sessuale e religione nella comunità gesuitica in Cina (Religion and Gender in Cultural Exchange: Norms and Practices in Chinese Christianity, 1583-1724).

BEGÜM BULAK
Begüm Bulak (Istanbul, 1982) si è laureata in legge all’Università di Ginevra e ha conseguito un Master in studi avanzati di Diritto europeo, presso il Collegio d’Europa di Bruges. È dottoranda in Diritto Costituzionale e Diritto Penale Comparato dal titolo La liberté d’expression face à la présomption d’innocence. La sua ricerca a Roma s’incentra sullo studio del reato di diffamazione a mezzo stampa e di come l’ordinamento italiano si pone davanti a questo conflitto tra diritti fondamentali.

GRÉGOIRE EXTERMANN
Laureato a Ginevra, Grégoire Extermann (Ginevra, 1977) studia la scultura centro-italiana del Cinquecento. Ha portato a termine una tesi di dottorato dal titolo Guglielmo della Porta à Rome: sculpteur, fondeur, restaurateur et architecte au service des Farnèse e ha iniziato una ricerca sull’uso dei materiali policromi nella scultura romana, da Paolo III a Clemente VIII. Si interessa inoltre di scultura neoclassica, principalmente della personalità di Lorenzo Bartolini (1777-1850).

SEBASTIAN GEISSELER
Sebastian Geisseler (Lucerna, 1983) ha studiato Storia antica e Archeologia classica all’Università di Roma e a Berna, dove lavora come assistente alla cattedra di Storia antica. All’Istituto Svizzero svolge la sua tesi di dottorato sui progetti di costruzione nella storia degli imperatori romani nel I sec. d.C.: Planung, Organisation und Finanzierung kaiserlicher Grossprojekte in Rom.

MARCEL HENRY
Marcel Henry (Berna, 1977) ha studiato Storia dell’arte, Comunicazione ed Economia aziendale alle Università di Berna e di Roma La Sapienza. Dal 2007 al 2009 è stato direttore del Berry Museum St. Moritz e project manager di Porta Engadina. È curatore dell’evento door-2-door.ch e fondatore di ADB | Amici Di Borgo, un collettivo di curatori che propone nuove formule di comunicazione nell’arte contemporanea, fuori dallo spazio museale. A Roma si propone di lavorare sulla sua tesi: Egnazio Danti und die Visualisierung von Wissenschaft zur Zeit der Gegenreformation.

VALÉRIE KOBI
Dopo la Laurea in Lettere e Scienze umane, Valérie Kobi (Novalles, 1982) ha lavorato come assistente presso l’Institut d’Histoire de l’art et de Muséologie de l’Université de Neuchâtel. A Roma svolge una tesi di dottorato sul collezionista e storico dell’arte parigino Pierre-Jean Mariette dal titolo Pierre-Jean Mariette (1694-1774): de la collection à l’histoire de l’art.

SANDRA MÜLLER-WIESNER
Sandra Müller-Wiesner ha studiato Germanistica, Storia e Storia dell’arte all’Università di Basilea. Lavora all’Istituto di Storia dell’Università di Zurigo come assistente alla cattedra di Storia medievale con il Prof. Dr. Sebastian Scholz. Sta scrivendo una dissertazione dal titolo Ästhetische Innovation aus politischem Kalkül? Der Genfer Altar des Konrad Witz als Ausdruck des Ringens um die Stadtherrschaft zwischen dem Bischof von Genf und dem savoyischen (Gegen-) Papst Felix V.

ARIANE VARELA BRAGA
Ariane Varela Braga (Parigi, 1978) ha svolto studi in storia dell’arte, inglese e sociologia presso l’Università di Ginevra. Sta portando a termine presso l’Università di Neuchâtel una tesi di dottorato sulla teoria dell’ornamento nell’ottocento con il titolo: L’ornement universel – Owen Jones et la Grammar of Ornament. Le sue ricerche vertono sulla letteratura delle arti decorative, la teoria del colore e la policromia in architettura e scultura nei secoli XVIII-XIX.