Ileana Sonnabend. Un ritratto italiano

Venezia - 28/05/2011 : 02/10/2011

La Collezione Peggy Guggenheim celebra Ileana Sonnabend (Bucarest 1914 – New York 2007), straordinaria gallerista, collezionista e prima moglie di Leo Castelli, con una mostra focalizzata sulla componente italiana della Collezione Sonnabend. Oltre 60 opere, tra dipinti, sculture, fotografie e installazioni, di artisti italiani e internazionali, la cui arte rimanda alla cultura, alle tradizioni e ai paesaggi del nostro paese.

Informazioni

Comunicato stampa

La Collezione Peggy Guggenheim celebra Ileana Sonnabend (Bucarest 1914 – New York 2007), straordinaria gallerista, collezionista e prima moglie di Leo Castelli, con una mostra focalizzata sulla componente italiana della Collezione Sonnabend. Oltre 60 opere, tra dipinti, sculture, fotografie e installazioni, di artisti italiani e internazionali, la cui arte rimanda alla cultura, alle tradizioni e ai paesaggi del nostro paese. Accanto ai grandi maestri dell’arte povera come Pistoletto, Zorio, Calzolari, Merz, Anselmo e Kounellis, saranno presenti lavori di Fontana, Rotella, Schifano, Manzoni e degli esponenti della Pop Art italiana quali Festa e Schifano

Non mancheranno artisti americani come Twombly, Rauschenberg, Lichtenstein, Morris e Koons, e fotografi internazionali come i Becher, Höfer, Sugimoto e Esser. Filo conduttore dell’esposizione è l’amore di Ileana Sonnabend per l’Italia, espresso nel corso di un’intera vita dedita al collezionismo.
La mostra è organizzata da Antonio Homem, direttore della Sonnabend Gallery di New York, insieme a Philip Rylands, direttore della Collezione Peggy Guggenheim.