Ilaria Ferretti – Pelle

Trieste - 15/09/2011 : 15/10/2011

L'autrice si muove, con disinvolta intuizione creativa e con sensibile partecipazione estetica, all'interno delle contraddizioni proprie della contemporaneità senza per questo negarsi al dialogo con le esperienze artistiche più disparate, dando prova di grande flessibilità creativa e di grande capacità di formalizzare i molteplici soggetti toccati in questi anni di lavoro.

Informazioni

Comunicato stampa

S'inaugura, giovedì 15 settembre 2011, alle ore 18.30, presso lo Spazio Juliet (Via Madonna del Mare 6, a Trieste, II piano) una mostra dedicata al lavoro fotografico di Ilaria Ferretti. La mostra, che sintitola Pelle, è a cura di Chiara Massini.

L'autrice si muove, con disinvolta intuizione creativa e con sensibile partecipazione estetica, all'interno delle contraddizioni proprie della contemporaneità senza per questo negarsi al dialogo con le esperienze artistiche più disparate, dando prova di grande flessibilità creativa e di grande capacità di formalizzare i molteplici soggetti toccati in questi anni di lavoro

Assistiamo a questo dialogo rispetto alla capacità di cogliere la continua perdita di integrità dell'ambiente, ma senza per questo rinunciare alla possibilità di trasportare sul piano dell'estetica queste condizioni di instabilità o di precarietà. Ne sono segno sintomatico i suoi più recenti cicli fotografici, da Cemento (2008) a Bestiario (2002-2010), fino a Ecstasy (2007-2010). Per esempio, a proposito degli animali ritratti nel ciclo di Bestiario, l'autrice così ce ne parla: La loro bellezza risiede nella vitalità che esprimono. Il movimento istintivo degli animali evoca dal mondo latente l'anima degli stessi.
Si tratta di opere che cercano di restituirci la pelle del mondo, il ritmo del tempo e proprio per questo s'inseriscono molto bene all'interno delle tematiche toccate da Latouche sui problemi della decrescita e che la Casa dellArte ha voluto promuovere all'interno di un complesso ciclo di conferenze e itinerari espositivi.

L'evento che s'inserisce all'interno del festival triestèfotografia/VII edizione e del progetto sulla decrescita patrocinato dalla Casa dell'Arte, è sostenuto da Girardi Spumanti e Twins Club.
La mostra sarà visitabile fino al 15 ottobre.
Per ulteriori info: 040 313425.


Ilaria Ferretti, collabora con PHOS Centro Polifunzionale per la Fotografia e le Arti Visive ed è docente presso l'Istituto Europeo di Design di Torino dal 2005. Nata a Fabriano nel 1980, dopo gli studi in Fotografia si forma nell'atelier di Enzo Obiso da dove inizia la sua ricerca artistica, attualmente Ilaria Ferretti vive a Torino.