Il Tesoro messicano. Meraviglie naturali dal Nuovo Mondo

Roma - 30/05/2011 : 01/07/2011

Presso le splendide sale della Biblioteca Corsiniana (entrata da via della Lungara 10) l'esposizione, grazie ai sontuosi apparati iconografici tratti dai volumi, mira a porre in luce il rapporto con la tradizione naturalistica precedente, gli elementi di novità scientifica (soprattutto in ambito botanico e zoologico) e la fortuna editoriale dell’opera.

Informazioni

  • Luogo: ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI
  • Indirizzo: Via Della Lungara 14 roma - Roma - Lazio
  • Quando: dal 30/05/2011 - al 01/07/2011
  • Vernissage: 30/05/2011 ore 18
  • Generi: documentaria, disegno e grafica
  • Orari: lunedi, martedì, mercoledì, venerdì, sabato 10-13; giovedì 10-17. Il sabato sono previste visite guidate

Comunicato stampa

Il Tesoro messicano. Meraviglie naturali dal Nuovo Mondo

Gia’ ospitata a Madrid nel 2010, promossa dall’Accademia Nazionale dei Lincei in
occasione del bicentenario dell’indipendenza del Messico, l’esposizione “Il Tesoro
messicano. Meraviglie naturali dal Nuovo Mondo” approda a Roma, allestita presso le
splendide sale della Biblioteca Corsiniana, capolavoro settecentesco di Ferdinando Fuga


La mostra prendendo le mosse da una secentesca, monumentale, silloge di
botanica, di zoologia e di mineralogia del Nuovo Mondo, il Tesoro messicano appunto,
espone la rarissima edizione del Tesoro impreziosita da chiose botaniche di Federico Cesi,
il fondatore dell’Accademia dei Lincei nel 1603, stampati antichi, animali imbalsamati e
minerali, tra cui splendidi esemplari di ambra.
L’esposizione, grazie ai sontuosi apparati iconografici tratti dai volumi, mira a
porre in luce il rapporto con la tradizione naturalistica precedente, gli elementi di novità
scientifica (soprattutto in ambito botanico e zoologico) e la fortuna editoriale dell’opera.
Per quanto riguarda gli animalia, la mostra consente di scorgere i primi incerti passi della
zoologia moderna (ossia il suo cammino dalla tradizione aristotelica a Plinio, ai bestiari
medievali, a Ulisse Aldrovandi, sino all’epoca moderna) e il percorso di una disciplina
solo da pochi secoli affrancatasi da una descrizione di sapore più mitologico e letterario
che scientifico.
Alla mostra si accompagna un convegno internazionale (Il Tesoro messicano. Libri e
saperi tra Europa e Nuovo Mondo), ospitato presso l’Accademia dei Lincei nei giorni 30
e 31 maggio.