Il Paese dei Nidi

Ameno - 06/08/2011 : 04/09/2011

Il Paese dei Nidi è un progetto “migrante” che ha lo scopo di promuovere la tutela dell'ambiente e del paesaggio attraverso la costruzione e diffusione di casette nido per uccelli, unica concessione edilizia da dare senza limitazioni, trasformate in opere d'arte da artisti attivi in Piemonte.

Informazioni

Comunicato stampa

IL PAESE DEI NIDI
bird box d'autore
6 agosto 2011 – Ameno (Novara)
INAUGURAZIONE MOSTRA - ORE 18 PARCO NEOGOTICO DI PALAZZO TORNIELLI – AMENO
ORE 18.15 SALUTI AUTORITÀ – 18.30 INTRODUZIONE AL PROGETTO – ORE 19 APERITIVO
Il Paese dei Nidi è un progetto “migrante” che ha lo scopo di promuovere la tutela dell'ambiente e del
paesaggio attraverso la costruzione e diffusione di casette nido per uccelli, unica concessione edilizia
da dare senza limitazioni, trasformate in opere d'arte da artisti attivi in Piemonte


Negli ultimi anni la cementificazione selvaggia e la devastazione del paesaggio hanno messo in difficoltà
molte specie di uccelli, impossibilitati a crearsi nidi e procurarsi cibo.
Nei mesi scorsi sono state consegnate ad artisti di fama nazionale e internazionale attivi in Piemonte,
moduli essenziali di casette di legno per uccelli costruite dalla LIPU perché fossero personalizzate. Sono nati
così 29 nidi assolutamente sui generis, vere e proprie opere d'arte uniche e preziose.
Il progetto prevede una mostra itinerante delle casette nido, reading di poesie e racconti creati
appositamente per l'evento da scrittori e installazioni sonore.
La prima tappa si è svolta a Calosso (AT), comune tra Langhe e Monferrato, a giugno è migrato in Sicilia,
a Favara (Agrigento), in occasione della festa per il primo anno di attività di Farm Cultural Park.
A settembre sarà al Castello di Racconigi (Cuneo)
Il 6 agosto giungerà sulle colline del Lago d'Orta, ad Ameno, nella splendida cornice
del recentemente restaurato Parco Neogotico di Palazzo Tornielli.
Le bird box d'autore saranno installate nella rotonda del Parco e nell'atrio nobile del
Municipio. La mostra sarà visitabile fino a domenica 4 settembre
Una vera e propria “migrazione” in piccoli paesi italiani, attenti alla conservazione del paesaggio, alla
sostenibilità e alla qualità della vita. Borghi autentici e ricchi di storia, dove la condivisione di ideali permette
di preservare l'eredità del passato e la natura. Comuni come Calosso, capofila del progetto,e Ameno, dove le
risorse vengono destinate in buona parte alla costruzione di eventi e servizi che tengono vivo il paese e
attirano turisti e visitatori.
Il Paese dei Nidi, nato da un’idea di Patrizia Rossello, è stato condiviso e realizzato a titolo gratuito da
professionisti della cultura, dell'arte, della musica e della comunicazione. Una precisa scelta ideologica per
sottolineare l'importanza dei valori alla base del progetto: tutela dell'ambiente, rispetto degli animali,
sostenibilità, qualità della vita. Valori non negoziabili su cui si fonda la società che vorremmo.
“Trasformare casette nido in opere d’arte vuol dire far migrare le idee, sensibilizzare il pubblico e trasmettere
con poesia il messaggio di un domani migliore. Abbiamo scelto di affiancare all'approccio scientifico
rappresentato dalla LIPU un approccio artistico e creativo, convinti che l'arte possa innescare un processo di
cambiamento nella società.”[p.r.]