Hérétique Design

Firenze - 17/06/2011 : 17/06/2011

Maono Food / Art Gallery e i.ovo Arte e Cultura Contemporanea incontrano lo studio Hérétique Design che darà vita all’evento 17.

Informazioni

  • Luogo: MAONO FOOD ART GALLERY
  • Indirizzo: Borgo Santa Croce 15r - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 17/06/2011 - al 17/06/2011
  • Vernissage: 17/06/2011 ore 19
  • Generi: presentazione, serata – evento
  • Uffici stampa: MONICA ZANFINI

Comunicato stampa

Maono Food / Art Gallery e i.ovo Arte e Cultura Contemporanea incontrano lo studio Hérétique Design che darà vita all’evento 17.
Il titolo richiama esplicitamente la data d’inaugurazione, un giorno del calendario carico di una superstiziosa avversità

Proprio in risposta a tale comune sentire nei confronti della fatidica giornata, l’Hérétique Design propone un diverso punto di vista nei confronti delle avversità, considerandole non solo ostacoli da superare ma anche come diverse possibilità per percorrere la vita in maniera inaspettata: si può scegliere d’imbattersi in avversità per maturare un diverso punto di vista, gustando il piacere della sfida, indipendentemente dal trovarsi, in seguito, dalla parte dei vincitori o dei vinti.
Lo stesso nome Hérétique cita, rievocandone l’immagine, il gommone a vela di Alain Bombard, il ‘naufrago volontario’ che ‘si lasciò letteralmente andare’ contro le avversità di sessantacinque giorni per mare, teorizzando, infine, che nella maggior parte dei casi a spingere i naufraghi verso la morte siano cause psicologiche come la disperazione e la paura e che, al contrario, affrontare volontariamente tale esperienza può condurre, come nel suo caso, a inaspettate rivelazioni.
Cosa accadrà venerdì 17 giugno?
Suggestioni di mari in tempesta saranno le protagoniste di un video che re-mixa diversi filmati conferendo a questi ultimi un inaspettato sapore romantico; pur essendo frammenti di fredde riprese militari, i filmati sapranno coniugarsi suggestivamente con le rievocazioni dell’impresa di Bombard, immortalata in una serie fotografica che ripercorre l’avventura contro e per l’avversità, quasi concretizzata dall’immagine di uno squalo che, imperterrito, ha continuato a seguire questo piccolo Ulisse per gran parte del viaggio.