Gilles Cuomo – Mais où est donc, Icare?

Roma - 27/05/2018 : 15/06/2018

“Mais où est donc, Icare ?”, realizzazione site-specific di opere, disegni, scritture, letture e libro d’artista che costituiscono il corpus della nuova azione performativa di Gilles Cuomo, scrittore, disegnatore e artista, “artista periferico” per auto-definizione.

Informazioni

  • Luogo: STORIE CONTEMPORANEE
  • Indirizzo: Via Alessandro Poerio, 16/B 00152 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 27/05/2018 - al 15/06/2018
  • Vernissage: 27/05/2018 ore 11
  • Curatori: Anna Cochetti
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Domenica 27 Maggio 2018, dalle ore 11.00, il Progetto STORIECONTEMPORANEE, a cura di Anna Cochetti, nello spazio Studio Ricerca e Documentazione di Via Poerio 16/B ospita l’Evento conclusivo della sua Sesta Stagione (2017/2018), presentando “ Mais où est donc, Icare ? ”, realizzazione site-specific di opere, disegni, scritture, letture e libro d’artista che costituiscono il corpus della nuova azione performativa di Gilles Cuomo, scrittore, disegnatore e artista, “artista periferico” per auto-definizione.
“In principio fu la caduta”


Assunto Icaro come Doppio di una identità “toujours en fuite de soi-même“; sedimentate nella memoria profonda le variabili mitopoietiche del “Volo di Icaro” – nell’ambiguità d’accezione di désir e chute, di hybris e échec – sia nelle declinazioni poetico-narrative, da Ovidio a Baudelaire a Queneau, che visuali, dal bassorilievo greco a Rodin, Picasso, Matisse e Chagall; la quête / enquête dell’artista contemporaneo sulle tracce del Mito - condotta à rebours all’interno di un privatissimo Labirinto, che la doppia procedura della mise en abîme e del blow up, consegna a una valenza esistenziale paradigmatica – ridisegna tra illuminazioni e frammentazioni la mappa di un Rêve, che ritorna a sognare se stesso senza soluzione, per guadagnare infine il Silenzio e l’Infinito.
“Icaro solo nella dimora sogna la sua vita d'acrobata. Sogna che danza tra le corna del Minotauro e si alza sempre più in alto verso il sole. Ma anche il sole ha le sue maschere: una è la faccia orribile di Medusa. Come una sarabanda, le ombre si allungano e ballano nel sole…” (Jean-Gil de Rym, testo)
A giocare ossessivamente il Sogno è un artista-funambolo in bilico “sul crinale di un Tempo inconcluso”, laddove il Tempo non è che l’intervallo, la sospensione dalla Morte. (Anna Cochetti, presentazione)
Catalogo / Libro d’Artista in Mostra

Gilles Cuomo, nato in Francia, è scrittore, artista e disegnatore. Vive a Roma. Ha esposto in Francia e in Italia (tra l’altro, “100 foto per il NO ai test nucleari francesi nel Pacifico”, Roma/Massenzio, 1995; Simbiosi, Pietraporciana (SI), 2016; Arte al Majorana 23° ed., Roma, 2017) e si è esibito in alcune performance teatrali.