Gianmaria Giannetti vs Sergio Olivotti – Viceversa

Finalborgo - 17/12/2017 : 20/02/2018

Question Mark inaugura lo spazio espositivo ligure con la doppia personale di Gianmaria Giannetti e Sergio Olivotti.

Informazioni

Comunicato stampa

Question Mark inaugura lo spazio espositivo ligure con la doppia personale di Gianmaria Giannetti e Sergio Olivotti.
All’inaugurazione gli artisti saranno presenti e ci potranno accompagnare all’interno dei loro fantastici mondi e alla scoperta dei loro personaggi.
________________________________________________________________________________________________
Gianmaria Giannetti
Gianmaria Giannetti è nato a Milano nel 1974. Laureato in Filosofia Estetica presso l’Università degli studi di Milano, vive e lavora tra Bari e Finale Ligure (SV)

Attraverso un’apparente semplicità, i suoi lavori affrontano la complessa origine delle cose, a partire dai titoli dei quadri, che pongono con un linguaggio semplice – privo di punteggiatura e spazi tra le parole – domande indagatrici strizzando l’occhio alla filosofia. Ha all’attivo numerose mostre personali e collettive, partecipando nel 2011 alla 54 Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia (Padiglione Italia, Bari, Complesso di Santa Scolastica). È stato di recente protagonista di Tentativo di spiegare la morte dopo l’invasione aliena, Noli (SV), Fondazione Cultura, nel 2017; Back to Paris e Lo sai? Fidarsi degli uomini è già farsi uccidere un po’, Parigi, Galleria Etienne De Causans, nel 2016 e nel 2015; COEXISTENCE: FOR A NEW ADRIATIC KOINE’, Tirana-Cetinje-Rijeka-Venezia-Polignano a Mare (2014-2015); Alfred Jarry è morto a 34 anni perché non si è sparato al cuore come Gino Paoli, NNM Space, Milano, nel 2013; Ouverture, Polignano a Mare (BA), Fondazione Pino Pascali e nello stesso anno O-ntologica di G.: Macelleria e Tennis, Ostuni (BR), Galleria Orizzonti Arte Contemporanea; progettodiscappareviadamestesso, Parigi, Galerie De l’Europe e Esseri al mondo, Milano, Vivianartecontemporanea, nel 2011. Presente in svariate Fiere, tra cui Arte Fiera Verona, Kunstart di Bolzano, il Salon Art Contemporain Art-Schopping e la GMAC di Parigi, ha vinto nel 2011 la Palme d'Or de la Ville de Cannes for Contemporary Art e il Premio del pubblico all’Affordable Art Fair di Milano. Presente in collezioni pubbliche e private, è autore di Il vuoto del rinoceronte, pubblicato nel 2014 dalla casa editrice Pietre Vive (Locorotondo, BA).
________________________________________________________________________________________________
Sergio Olivotti
Sergio Olivotti è architetto, grafico, illustratore. Già docente a contratto del Politecnico di Milano dal 2006 al 2011, concentra la sua ricerca creativa al campo della didattica e dell'editoria per l'infanzia. Il suo immaginifico è costituito da ambientazioni e personaggi onirici, assurdi ed ironici.
Pubblicazioni ///
Illustrazione per l'infanzia:
Il catalogo ragionato delle Patamacchine, Lavieri editore, Caserta, marzo 2017
Lo Zoablatore, Otto e Rino, Lavieri editore, Caserta, dicembre 2016
Otto e Rino (si senton bene), Lavieri editore, Caserta, 2016
Il Cuscino cambiafaccia, con Sandra Dema, FasidiLuna editore, Bari, 2015
Appunti di Geofantastica, con Gianluca Caporaso, Lavieri editore, Caserta, 2015
Macchia, con Sandra Dema, Bacchilega editore, 2015
Con le Farfalle nella pancia, con Aldo Ferraris, Fondazione Marazza, Borgomanero, 2014
Premi ///
1° Premio ex aequo Città di Schwanendstadt; Jury’s Special Award al Ali Garginsu International Poster Competition, 2017; selezionato all'EDUCA - Festival dell'Educazione di Rovereto, 2017; selezionato in BookILL per le illustrazione dell'albo “Lo Zoablatore”, 2017; selezionato nell'Annual Autori di Immagini 2017; Marchio speciale "Microeditoria di qualità" per “Macchia”, editore Bacchilega, 2016; illustrazione selezionata a Illustramente-Che Cupola, 2016; Gold Award Graphis Annual, 2016; selezionato nell'Annual Autori di Immagini 2016; nella topten shortlist di PosterforTomorrow con un poster sul lavoro (4300 partecipanti); premio A.D.C.I. Award, 2015; 1° Premio Concorso Fondazione Marazza, 2014; 3° Premio Concorso “Teranga International Illustration Contest” a Skrbina, 2014; selezionato con tre poster alla Biennale del poster “Golden Bee” a Mosca; 3° Premio Concorso per un poster “Quixote maratòn”, Ciudad Real, Spagna 2014; selezionato alla Internationa Biennal of Warsaw (Poland) con due poster: sugli europei e “The Big Brother”, 2012; selezionato alla Biennale messicana del poster con manifesto contro lo sfruttamento del lavoro minorile, 2012; selezionato per la Biennale di Lahti con manifesto “Masochism”, 2011; selezionato al Rene Wanner’s Online Poster Exhibition “Poster for Japan” con poster sul terremoto in Giappone, 2011; selezionato alla International Exhibitions “Death is not Justice” by PosterforTomorrow, 2010; Concorso "SpotornoComics" a Spotorno - primo classificato, 2001; concorso di idee per Piazza Matteotti a Scandicci, progetto segnalato, 2000; concorso "Materiale Resistente" a Correggio progetto segnalato,1999.
Mostre e performance ///
Live painting “Creative Wall” di LuccaComics Junior con, tra gli altri, Zerocalcare e Paolo D'Altan (2016); personale a LuccaJunior_ LuccaComics (Lucca) in parallelo con AnnaLaura Cantone (2015); personale al Mercato civico di Niguarda (Milano 2015); Collettiva “La Montagna Incantata” a Sambuco (2014); personale alla Selçuk University, Konya (2013); personale alla Dogus University di Istanbul (2013); invitato a partecipare con un manifesto alle celebrazioni dei 15 anni della Facoltà del Disegno Grafico a Caracas Venezuela (2010); il suo poster “Seed of peace” è esposto a Caracas presso la facoltà del disegno grafico e durante la contestuale camminata per la pace (2010); personale alla Escuela de Arte Serra Y Abella a Barcellona (2009).
Ha partecipato a seguito di selezione alle biennali del poster in Messico, Bolivia, Finlandia, Russia, Polonia.


Per maggiori informazioni: [email protected] e [email protected]