Flavio Favelli – Villa 2011

Cagli - 18/06/2011 : 18/06/2011

Presso il parcheggio (Piazzale Unità d’Italia), inaugura Villa 2011, opera di Flavio Favelli artista italiano noto e riconosciuto a livello internazionale. L’occasione è per inaugurare l’apertura del parcheggio interrato che si trova nel nuovo Edificio Multifunzionale, nel centro storico di Cagli, dell’impresa costruttrice Gruppo Casavecchia s.r.l.

Informazioni

Comunicato stampa

CAGLI (PU)_Il 18 giugno, ore 18, presso il parcheggio (Piazzale Unità d’Italia), inaugura Villa 2011, opera di Flavio Favelli artista italiano noto e riconosciuto a livello internazionale.

L’occasione è per inaugurare l’apertura del parcheggio interrato che si trova nel nuovo Edificio Multifunzionale, nel centro storico di Cagli, dell’impresa costruttrice Gruppo Casavecchia s.r.l.

L’esposizione dell’opera è a cura di March’Ingegno, studio tecnico associato di Cagli che ha coniato anche il programma Ex(o)Park ovvero un parcheggio che si propone anche come spazio espositivo e multiculturale


Come negli altri lavori di Favelli, artista fiorentino che da diversi anni vie e lavora a Bologna, anche Villa 2011, nasce dalla propensione dell’artista a ricercare e ricomporre i frammenti della propria storia personale nel punto in cui questa incrocia i percorsi di altre storie individuali e collettive; storie fatte di ricordi e di affetti ma anche di oggetti e, come in questo caso, di vecchie ringhiere.
Proprio su questa linea di evocazione rarefatta, un po’ surreale, affidata ad oggetti e arredi d’altri tempi in spazi svuotati, si concentrerà l’intervento installativo di Favelli nel nuovo parcheggio di Cagli dove posizionerà assemblaggi di vecchi cancelli e ringhiere.
In quello spazio all’interno del centro storico tra via Flaminia e il ponte di via Mameli sul Burano, verso la pergolese, sta sorgendo un edificio "multifunzionale" nel rispetto dell’impianto medievale della città e nel segno dell’evoluzione moderna che ospita nel piano interrato un ampio parcheggio di 120 posti e che verrà aperto sabato 18.

Flavio Favelli, che sarà presente all’inaugurazione, ha pensato di costruire un’opera che potesse evocare un percorso simbolico: “sullo sfondo grigio di cemento armato che porta al parcheggio si vedrà bene la trama di questo assemblamento. Ho pensato che questo cancello possa far pensare che aldilà del muro ci sia un viale, un percorso che porti a qualcosa. Alla fine di un cancello c’è sempre una villa”.

Della sua arte aggiunge: “Ci sono luoghi legati ad un immaginario del mio passato. E' come se mi voltassi sempre indietro. Ho avuto un passato molto denso e difficile di cui ricordo tutto.
Mi piacciono molto le ringhiere e i cancelli di case che fra l’altro non esistono più perché sono prodotti di vecchi fabbri ormai scomparsi e quindi oggetti preziosi. Ogni cosa che ho a casa proviene da una scelta precisa e così è per le mie opere che sono quasi sempre costituite da oggetti originali e spesso irripetibili e che comunque non ci sono più. Due mondi molto lontani che mi ricordano delle immagini della mia vita. Tutti questi ricordi messi insieme e riproposti in forma di oggetti e ambienti possono diventare delle intere case”.


Flavio Favelli è nato a Firenze nel 1967. Vive e lavora a Savigno (Bologna). Ha realizzato installazioni permanenti in spazi pubblici e privati e esposto in importanti sedi tra cui: Villa delle Rose a Bologna 1995, Palazzo delle Papesse a Siena 2000, Museo della Permanente a Milano 2002, Fondazione Sandretto a Torino 2002, Biennale di Venezia 2003, Museo Pecci a Prato 2005, Quadriennale di Roma del 2004 e del 2008.
Ha progettato e realizzato due installazioni bar funzionanti al MAMBO Museo di Bologna e al MARCA Museo di Catanzaro e due ambienti pubblici e permanenti: Vestibolo nella Sede ANAS di Venezia di Palazzetto Foscari e Sala d'Attesa nel Pantheon di Bologna all'interno del Cimitero Monumentale della Certosa che accoglierà la celebrazione di funerali laici. Nel 2009 è l'artista scelto per Acrobazie#5 progetto di Unicredit al Centro Fatebenefratelli di San Colombano al Lambro (Mi). E' vincitore per il 2010 dell'Italian Fellowship all'American Academy di Roma. L’artista sarà impegnato a Palermo, da venerdì 11 giungo, nella collettiva ‘Sotto quale cielo? con altri artisti di fama internazionale. Sarà a Cagli sabato 18 giugno per l’inaugurazione di Villa 2011.