Festa internazionale della ceramica 2011

Montelupo Fiorentino - 18/06/2011 : 26/06/2011

Fra le novità dell'edizione 2011 la mostra mercato con espositori da tutta Italia, il festival dei forni e l'esposizione fra moda e ceramica della griffe Francois Girbaud

Informazioni

Comunicato stampa

Festa della ceramica: artigiani e artisti protagonisti dell’edizione 2011

Fra le novità dell'edizione 2011 la mostra mercato con espositori da tutta Italia, il festival dei forni e l'esposizione fra moda e ceramica della griffe Francois Girbaud

Vento di cambiamento per la Festa Internazionale della Ceramica. La manifestazione, giunta alla XIX edizione, cerca da sempre di coniugare la produzione contemporanea con la tradizione centenaria.

Negli anni è stata data una crescente attenzione alle aziende del territorio e si è cercato di creare momenti di incontro e confronto fra artigiani e giovani artisti



Per l’edizione 2011 si è scelto di premere l’acceleratore e di garantire maggiore visibilità alla produzione contemporanea.

Quando si parla di ceramica il riferimento alla manifattura montelupina è imprescindibile.
É per questo che sarà dato ampio spazio alle aziende del territorio e in particolare a quelle aderenti alla Strada della ceramica di Montelupo.
Ogni fabbrica ha realizzato un'opera ispirata ai manufatti esposti in differenti sale del Museo della Ceramica. Le stesse opere saranno collocate, con un allestimento temporaneo, nella sale del Museo, a simboleggiare un dialogo costante fra tradizione e contemporaneità.

L'obiettivo della manifestazione è anche quello di far conoscere ai visitatori e ai turisti le aziende del territorio. Già lo scorso anno è stato avviato il progetto FABBRICHE APERTE che offre la possibilità di visitare i luoghi di produzione con percorsi guidati.

Il soggetto che più di altri coniuga le due anime della ceramica montelupina è la Scuola della Ceramica, un istituto formativo accreditato a livello nazionale. La scuola avrà ampio spazio nel conteso della manifestazione e in concomitanza con la Festa proporrà laboratori pensati per i visitatori e i turisti.

La Festa della ceramica negli anni ha consolidato un formato e una vocazione incentrata prevalentemente sulle dimostrazioni e sulle esposizioni.
La novità che segna il cambiamento rispetto al passato è la scelta di prevedere una mostra – mercato con operatori commerciali provenienti da tutta Italia e non solo.

Sabato 25 e domenica 26 giugno piazza Vittorio Veneto ospita la mostra–mercato le FORME DELLA TERRA, a cura dell’associazione Arte della ceramica.

Altri sono gli ingredienti che caratterizzano l’edizione 2011 della Festa della ceramica.
In collaborazione con l’Unione Fornaci della Terracotta durante la festa viene organizzato il FESTIVAL DEI FORNI.
Pochi sanno che la cottura dei pezzi in terracotta può avvenire anche in forni realizzati “artigianalmente” con materiali di uso comune. L’artista Alberto Cavallini è un vero maestro di questa attività e negli anni ha sperimentato il funzionamento di forni realizzati con bottiglie di vetro, carta, in laterizi…..
In diversi luoghi della città saranno allestiti questi forni: vederli accessi ed assistere alla loro apertura è a dir poco suggestivo.




Ai maestri dell'Unione Fornaci della Terracotta è affidato anche il compito di mostrare come avviene la lavorazione al tornio, la manipolazione dell’argilla e la cottura in uno stand collocato nella piazza centrale di Montelupo.

Durante la Festa vengono proposte mostre tematiche dedicate sia alla produzione più antica, sia a quella attuale.

Da segnalare per la curiosità e la portata innovativa quella proposta dall’artista Giovanni Masoni assieme alla casa di moda Francoise Girbaud, che sarà allestita nella hall del Museo della ceramica: si tratta di grandi borse in ceramica che riproducono i pezzi originali disegnati dalla griffe.

Nel corso dei nove giorni della manifestazione si terranno seminari di approfondimento, convegni e presentazioni di libri.

Il 25 giugno alle ore 18.00 presso il Museo della Ceramica, Silvia Imperiale della rivista La Ceramica intervista Nino Caruso; uno dei massimi esponenti a livello mondiale della creatività legata alla ceramica, mezzo che ha profondamente indagato anche a livello teorico.

Dal 18 al 25 giugno le serate saranno animate da concerti e spettacoli da segnalare l'esibizione della Funk Off Marchin'band prevista per venerdì 24 giugno.

L'amministrazione comunale per l'organizzazione della XIX edizione della Festa della ceramica si è avvalsa di preziose collaborazioni come quella Gianpiero Alfarano, direttore del Corso di Disegnao Industriale dell'Università degli Studi di Firenze, dell'associazione Arte della Ceramica, di Giovanni Masoni e della casa di moda Francois Girboud, dell'associazione Unione Fornaci della Terracotta e dell'azienda Exponent a cui è sono stati affidati gli allestimenti e il coordinamento degli spettacoli.