Economia della cultura: è il momento giusto

Roma - 22/11/2017 : 22/11/2017

Di fiscalità di vantaggio e Art Bonus – il decreto legge n. 83/2014 fortemente voluto tre anni fa dal MiBACT e di recente ampliato - si discuterà in un incontro al MAXXI promosso da Fondazione MAXXI, Associazione Economia della Cultura e Federculture, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma.

Informazioni

  • Luogo: MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
  • Indirizzo: Via Guido Reni 4a - Roma - Lazio
  • Quando: dal 22/11/2017 - al 22/11/2017
  • Vernissage: 22/11/2017 ore 17,30
  • Generi: incontro – conferenza
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Finanzia il MAXXI e detrai dalle tasse. Ora è possibile sostenere anche il Museo nazionale delle arti del XXI secolo con donazioni in denaro, di qualsiasi entità, per le quali scattano i benefici fiscali previsti dall’Art Bonus, ovvero un credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate.



Di fiscalità di vantaggio e Art Bonus – il decreto legge n

83/2014 fortemente voluto tre anni fa dal MiBACT e di recente ampliato - si discuterà mercoledì 22 novembre a partire dalle 17.30 in un incontro al MAXXI promosso da Fondazione MAXXI, Associazione Economia della Cultura e Federculture, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma (Auditorium del museo, ingresso gratuito fino a esaurimento posti).

All’incontro, introdotto da Pietro Barrera, Segretario generale Fondazione MAXXI e Mario Civetta, Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma, interverranno studiosi, esperti, professionisti del settore: Alessandro Leon, Presidente Cles; Carolina Botti, Direttore Centrale Ales S.p.A.; Laura Costanzo, Commissione Terzo Settore e Non Profit ODCEC di Roma; Francesco Capogrossi Guarna, Presidente Commissione Terzo Settore e Non Profit ODCEC di Roma.. Modera il giornalista Gianframco Ferroni.



ART BONUS E MAXXI

Per tutti, persone fisiche e giuridiche, grazie a un credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate, ora è più facile e più conveniente sostenere l’attività della Fondazione MAXXI, contribuendo all’opera di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio artistico contemporaneo di arte, architettura e fotografia.

È del 7 novembre scorso la risoluzione n. 136/E con la quale l’Agenzia delle Entrate, sulla base di un parere del MiBACT, ha esplicitamente riconosciuto alla Fondazione MAXXI le condizioni per l’ammissione tra i soggetti a cui si applica il meccanismo dell’Art Bonus. Perché, pur avendo «la natura giuridica formalmente di diritto privato», la Fondazione MAXXI rientra «tra gli istituti e i luoghi della cultura di appartenenza pubblica».



Commenta Pietro Barrera: «In 4 anni, dal 2013 al 2016, il MAXXI ha raccolto circa 9 milioni di contributi privati (tra sponsorizzazioni, partnership aziendali e singoli mecenati), in quella che ci piace chiamare “economia della generosità”. E’ dunque molto importante che la legge valorizzi e voglia moltiplicare questa preziosa disponibilità. Il mix virtuoso di risorse pubbliche e private è infatti nel DNA della Fondazione MAXXI”.



Il secondo appuntamento con ECONOMIA DELLA CULTURA: E’ IL MOMENTO GIUSTO si svolgerà mercoledì 6 dicembre, alle 18:00 nella Sala Graziella Lonardi Buontempo e sarà incentrato sul nuovo modello organizzativo dei grandi musei dello Stato. Tra i relatori: Lorenzo Casini Consigliere giuridico MiBACT; Mauro Felicori Direttore Reggia di Caserta; Flaminia Gennari Santori Direttore Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Palazzo Barberini e Palazzo Corsini. Moderano Pietro Barrera Segretario Generale Fondazione MAXXI e Antonio Lirosi Studio Legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners.