Dato Varco Complemento

Bologna - 06/09/2014 : 27/09/2014

Arte? Può essere intesa differentemente ed espressa come una esperienza generativa rifondante una realtà indipendente rispetto alla paralisi e al collasso incombente del sistema culturale e finanziario globale?

Informazioni

Comunicato stampa

Arte? Può essere intesa differentemente ed espressa come una esperienza generativa rifondante una realtà indipendente rispetto alla paralisi e al collasso incombente del sistema culturale e finanziario globale?
Qui viene concepita come un’eterna possibilità di varco, rispetto al dato reale, in parte insondabile; di autonoma asistematica sfida estetica singolare e comunitaria


In sintesi ci si basa sulla svolta e presa di distanza da alcuni dati complementari divenuti pervasivi nel quotidiano: crisi di immaginazione dominata da una esperienza sensoriale ripetitiva come accumulo paralizzante di informazioni utilitaristiche casuali e governate, automatismi tecno linguistici, routines sensoriali di dati effimeri quanto insensati per la coscienza, psicologicamente ingombranti, di difficile valutazione e smaltimento.
In modo opposto c’è una necessità sempre più esplicita a partire dalla consapevolezza di una serie di mancanze: continuità e identità nel proprio tempo e una contrazione di spazio vitale fisico, di senso, come esperienza sensibile del valore: il desiderio di dati sensoriali estetici rilevanti che l’immaginazione, la coscienza e la memoria vorrebbe trattenere ed elaborare per poterli vivere pienamente.
Artisti: Ablatic, Vittoria Chierici, Paolo Fabiani, Horatio Goni, Maurizio Martuscello, Samuele Menin, Fabio Quinto Polvani, Gregory Rukavina, Elio Talon