Cristiano Bortone – L’odore della terra

Venezia - 16/07/2011 : 16/07/2011

Anteprima del film L'odore della terra - Ritratti dell'arte contemporanea in Puglia di Cristiano Bortone. Introduce la proiezione una conversazione tra il regista Cristiano Bortone e Giusy Caroppo, storico dell'arte e curatore.

Informazioni

Comunicato stampa

Grande successo per
P i n o P a s c a l i . R i t o r n o a V e n e z i a
P u g l i a a r t e c o n t e m p o r a n e a
E v e n t o c o l l a t e r a l e
d e l l a 5 4

E s p o s i z i o n e I n t e r n a z i o n a l e
d ’A r t e - l a B i e n n a l e d i Ve n e z i a
A fronte del record di visitatori registrati nel primo
mese ed in occasione della Festa del Redentore, che
si terrà il 16 luglio, la mostra presenterà in anteprima
nazionale il docu-film di Cristiano Bortone:
L’o d o r e d e l l a t e rr a
R i t r at t i d e l l’a r t e co n t emp o r a n e a
i n p u g l i a
Palazzo Michiel dal Brusà.
Strada Nova 4391/A
Cannaregio, Venezia
ore 20. 00
UNIONE EUROPEA
P.O. FESR
2007/2013 Asse IV
REGIONE PUGLIA
Assessorato
al Mediterraneo,
Cultura e Turismo
Progetto ideato Finanziato da:
e realizzato da:
Fondazione
museo
Pino Pascali
Boom di visitatori ed importanti riscontri di critica e pubblico
nelle prime settimane di apertura di Pino Pascali Ritorno a
Venezia/Puglia Arte Contemporanea alla Biennale d’Arte 2011.
Le curatrici, Rosalba Branà e Giusy Caroppo, hanno inaugurato
la mostra alla presenza del governatore della Regione
Puglia Nichi Vendola, dell’assessore regionale al Mediterraneo,
Cultura e Turismo Silvia Godelli e del sindaco di Polignano
Angelo Bovino. Dopo l’exploit del vernissage del 3 e 4
luglio che ha contato oltre 3000 visitatori e le numerose recensioni
di apprezzamento pubblicate da testate giornalistiche
nazionali e locali, sono in tanti quelli che hanno scelto di
visitare la mostra veneziana, con una media costante di 200
visitatori giornalieri e picchi di 300 nei giorni di fine settimana.
Un record poi si è registrato in occasione dell’apertura
straordinaria per la Notte Bianca che ha fatto sfiorare i
10.000 visitatori nelle prime settimane.
Il successo della mostra trae linfa dalle molteplici connessioni
legate all’evento. Unitamente agli addetti al settore
del mondo dell’arte, la mostra è di richiamo per molti anche
per la nuova immagine del territorio pugliese che sposa le
bellezze del patrimonio ambientale con l’arte contemporanea.
La collocazione centrale del Palazzo Michiel dal Brusà,
con affaccio sul Canal Grande di fronte a Rialto, oltre ad una
struttura accattivante del progetto che sposa arte contemporanea
storicizzata a quella d’avanguardia, in dialogo con gli
splendidi spazi medievali nel fondaco e rococò al piano nobile,
sono ulteriori complici dell’alta frequenza di pubblico.
Ad arricchire l’offerta dell’evento collaterale pugliese a
Palazzo Michiel dal Brusà, sabato 16 luglio/Festa del Redentore,
alle ore 20.00 sarà presentato in anteprima il film
di Cristiano Bortone l’Odore della terr a - Ritratti
dell’arte contemporanea in Pugla. La proiezione
sarà introdotta da una conversazione tra il critico e curatore
Giusy Caroppo e il regista Cristiano Bortone.
Cristiano Bortone, artista e cineasta romano di origine pugliese,
premiato in tutto il mondo per opere come Rosso
come il cielo (David di Donatello 2007), costruisce un film
PUGLIA ARTE
CONTEMPORANEA
RITORNO A VENEZIA
documentario che racconta alcune figure significative della
scena culturale pugliese - Pietro Marino, Marilena Bonomo,
Ninni Esposito, Gino Battista, Michele Zaza, Franco Dellerba,
Gaetano Grillo, Miki Carone, Piero Di Terlizzi, Beppe Sylos
Labini, Giuseppe Teofilo, Francesco Arena, Dario Agrimitracciando
una storia dell’arte contemporanea in Puglia che,
sin dagli anni Settanta, ha coltivato la sua vocazione ad acquisire
un ruolo nello scenario internazionale, grazie all’attività
e alla passione di galleristi, critici, collezionisti e artisti
affermati ed emergenti che sono riusciti ad imporsi a livello
mondiale, non dimenticando elementi profondi delle loro radici,
o che sono rimasti ad operare sul territorio, per i quali
il rapporto con la propria terra e mare resterà una costante.
PUGLIA ARTE
CONTEMPORANEA