Cortocircuiti magici

Monfalcone - 08/06/2011 : 12/06/2011

Nelle sale della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone, inaugura Cortocircuiti magici: dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori, mostra in cui verranno esposti gli elaborati realizzati dagli oltre 800 bambini delle scuole elementari e dell’infanzia di Monfalcone, coinvolti nei laboratori didattici Arte e Scuola.

Informazioni

  • Luogo: GCAC - GALLERIA COMUNALE DI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Piazza Camillo Benso Conte Di Cavour 44 - Monfalcone - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 08/06/2011 - al 12/06/2011
  • Vernissage: 08/06/2011 ore 17
  • Curatori: Eva Comuzzi, Alice Ginaldi
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dalle ore 16 alle 19.
  • Biglietti: ingresso libero
  • Patrocini: Il progetto è stato reso possibile grazie al sostegno della Fondazione Carigo di Gorizia, MOROSO S.p.A, Cavalicco e Katy House, Monfalcone.

Comunicato stampa

Mercoledì 8 giugno alle ore 17.00 nelle sale della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone, inaugura Cortocircuiti magici: dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori, mostra in cui verranno esposti gli elaborati realizzati dagli oltre 800 bambini delle scuole elementari e dell’infanzia di Monfalcone, coinvolti nei laboratori didattici Arte e Scuola



Il progetto, nato nel 2009 e ideato dalla responsabile del settore didattico della GC.AC Eva Comuzzi, consiste nella realizzazione di un’opera d’arte seguendo il modus operandi dell’artista invitato e cerca di far conoscere al bambino come nasce un lavoro e quali sono le urgenze che spingono un autore a concepirlo. Elemento importante, risulta pertanto essere, non tanto la finalità, quanto il processo che porta alla creazione, il bisogno di realizzarlo e le modalità con cui un pensiero può essere espresso, anche solo con delle immagini.

Per l’anno in corso gli artisti invitati, Michela Buttignol, Stefano Graziani, Andrea Kvas, Silvia Pignat, Agne Raceviciute, Manuel Scano, Elisa Vladilo coordinati da Eva Comuzzi e Alice Ginaldi hanno dato origine, assieme ai bambini, a giganteschi ‘tappeti’ di colore astratto realizzati facendo della vera e propria ginnastica, ad una miriade di segni convulsi ed intricati che cercano di sfuggire dalla loro forma originaria e dal colore; a montagne di libretti e diari in cui si sono raccontati attraverso delle figure o in cui sono stati studiati, grazie anche alle lezioni tenute dall’entomologo Andrea Colla e dalla naturalista Claudia Ferluga, particolarità di insetti e animali. Infine, dopo aver disegnato il progetto su carta, sono state create delle vere e proprie sculture di cartone e di tessuto, dando la possibilità al bambino di dare vita ad un proprio alter ego senza doversi immedesimare nei soliti personaggi di massa offerti dalla televisione o dal cinema.

La mostra rimarrà aperta dall’8 al 12 giugno 2011 dalle ore 16 alle 19.

Durante i giorni di apertura, gli artisti coinvolti nel progetto realizzeranno dei laboratori gratuiti, aperti a tutti i bambini di età compresa tra i 3 e i 10 anni (max 25) e ai loro genitori. Gli orari dei laboratori saranno i seguenti:

mercoledì 8 giugno
18 – 19 (Andrea Kvas)
19 – 20 (Manuel Scano)

giovedì 9 giugno
16.30 – 17.30 (Andrea Kvas)
17.30 – 18.30 (Alice Ginaldi)

venerdì 10 giugno
16.30 – 17.30 (Eva Comuzzi)
17.30 – 18.30 (Alice Ginaldi)

sabato 11 giugno
16 – 17 (Stefano Graziani)

domenica 12 giugno
16.30 – 17.30 (Agne Raceviciute)
17.30 – 18.30 (Andrea Kvas)

l’ingresso alla mostra e la partecipazione ai laboratori sono interamente gratuiti