Corpus. Arte in Azione – Filippo Berta

Napoli - 01/02/2012 : 01/02/2012

In Allumettes, una performance dal forte impatto emotivo, con il semplice espediente simbolico della fiamma – fiammifero ovvero dal latino fero “portatore” di fuoco e dunque di luce, metaforicamente di verità, innesca una catena di azioni e di rapporti svelandone in fin dei conti l’inesorabile brevità e fragilità.

Informazioni

Comunicato stampa

Filippo Berta realizza performance collettive, dove coinvolge persone comuni con l’intento di analizzare ed evidenziare gli stati di tensione insiti nelle relazioni sociali. La sua strategia sfrutta l’opposizione positivo-negativo, pieno-vuoto, implosione-esplosione, luce-oscurità, unione-disgregazione, individuale-collettivo, nel tentativo di raggiungere attraverso queste dicotomie, apparentemente inconciliabili, uno stato di equilibrio transitorio



Le azioni di Berta generano una serie di micro-storie mutuate da un paradigma etico ed estetico che affida la sua forza poetica alle sfumature, punta al recupero dell'intimità e delle emozioni, all'accettazione della fragilità e dell'effimero, alla rivalutazione di piccole cose e gesti, alla percezione della diversità per farne i cardini di micro-narrazioni.

In Allumettes, una performance dal forte impatto emotivo, con il semplice espediente simbolico della fiamma – fiammifero ovvero dal latino fero “portatore” di fuoco e dunque di luce, metaforicamente di verità, innesca una catena di azioni e di rapporti svelandone in fin dei conti l’inesorabile brevità e fragilità. L’effetto olfattivo, unitamente a quello visivo, rivela al pubblico il tentativo vano di mantenere viva l’unione, nella consapevolezza comune che l’intento è comunque destinato a fallire.

Filippo Berta (1977) vive e lavora a Bergamo. Nel 2008 è tra i vincitori del Premio Internazionale della Performance, IV Edizione (Trento, Italy). Ha partecipato a diversi festival tra cui Tulca, After the fall (2011,Galway, Ireland), European Performance Art Festival (2011, Warsaw, Poland), Zoom VI Edizione (2011,Scandicci, Firenze, Italy). Tra le mostre ricordiamo: Prague Biennale 5 (2011), Random Access Memory (2011, Berlin, Germany), Performance from Far Away (2011, Paris, France), La dimensione umana del contemporaneo, Galleria Nazionale (2011, Cosenza, Italy), F.A.B.S. Museo Nazionale Brukenthal (2009, Sibiu, Romania).

Prossimo appuntamento di Corpus. Arte in Azione: “La Robe” di Rosy Rox, sabato 4 Febbraio ore 18:00



Museo Madre

Via Luigi Settembrini, 79 NAPOLI

Tel: +39.081.193.13.016

www.museomadre.it

Ingresso singolo: € 7,00

Biglietto cumulativo (5 performance): € 10,00



Corpus. Arte in Azione

curated by Adriana Rispoli| Eugenio Viola

MADRE Museum

1st february 2012 h 6.30 p.m.

“Allumettes”

by Filippo Berta

Filippo Berta creates coral performances by engaging common people with the aim of analisying and underlining the levels of tension exsisting within social relationships. His research is based on the opposition between the countraries positive-negative, full-empty, implotion-explotion, light- dark, joining-break-up, individual-plural; in order to reach a state of transitional balance through these dicotomies apparently irreconciliable.

Berta's actions generate a series of micro-tales supported by an ethic and aesthetic paradigm that relies its poetic power on nuances and aims to reclaim intimancy and emotions. The latter is also based on the acceptance of fagility and ephimeral, on the revalorization of everyday small acts and on the perception of the diversity.

Allumettes is a performance with a high emotional effect; by using the symbolic device of a flame-match, (from the latin word fero which means carrier, therefore a carrier of fire and light, as if the match was metaphorically carrying the truth) Berta trigges off a series of chain actions and relationships which, ultimately, are relentlessly brief and fragiles. The olfactory effect, together with the visual one, reveals to the public the mere attempt to keep alive a connection, with the common awareness that the goal is meant to fail.

Filippo Berta (1977) lives and works in Bergamo. In 2008 is one of the winner of the Premio Internazionale della Performance, IV Edition (Trento, Italy). He has taken part to many festivals, amongt which Tulca, After the fall (2011,Galway, Ireland), European Performance Art Festival (2011, Warsaw, Poland), Zoom VI Edition (2011,Scandicci, Firenze, Italy). Main exhibitions: Prague Biennale 5 (2011), Random Access Memory (2011, Berlin, Germany), Performance from Far Away (2011, Paris, France), La dimensione umana del contemporaneo, Galleria Nazionale (2011, Cosenza, Italy), F.A.B.S. Museo Nazionale Brukenthal (2009, Sibiu, Romania).

Next appointment of Corpus. Arte in Azione: “La Robe” by Rosy Rox on saturday February 4th at 6 p.m.