Concreta 2011 – Scultura ceramica

Certaldo - 03/09/2011 : 01/11/2011

Quinta Edizione del progetto di arte contemporanea nato per valorizzare la creazione ceramica nel panorama artistico contemporaneo, che prevede l'esposizione di opere ideate per o ambientate nei luoghi storico artistici più significativi della Valdelsa Fiorentina, nei quali vengono esposte.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO PRETORIO
  • Indirizzo: Via Giovanni Boccaccio - Certaldo - Toscana
  • Quando: dal 03/09/2011 - al 01/11/2011
  • Vernissage: 03/09/2011 ore 11.00, in Palazzo Pretorio, con successiva visita guidata gratuita di tutte le sedi (ore 13.30 Montespertoli, ore 16 Castelfiorentino, ore 17,30 Gambassi , ore 18,30 Montaione).
  • Generi: collettiva, arti decorative e industriali
  • Biglietti: con biglietto unico, euro 10 intero, 8 ridotto, o con biglietto singolo per ogni sede
  • Sito web: http://www.arteconcreta.eu
  • Email: ufficiostampa@comune.certaldo.fi.it

Comunicato stampa

CONCRETA: la ceramica contemporanea incontra la storia
Guido De Zan, Bianca Piva, Claudio Carrieri, Mariano Fuga, Tonino Negri, Rachèle Rivière

CERTALDO (FI) E COMUNI DELLA VALDELSA FIORENTINA – Si svolge dal 3 settembre al 1 novembre 2011 la quinta edizione di “CONCRETA - scultura ceramica”, progetto di arte contemporanea nato per valorizzare la creazione ceramica nel panorama artistico contemporaneo, che prevede l'esposizione di opere ideate per o ambientate nei luoghi storico artistici più significativi della Valdelsa Fiorentina, nei quali vengono esposte



Gli artisti di questa edizione sono Guido DE ZAN, Bianca PIVA, Claudio CARRIERI, Mariano FUGA, Tonino NEGRI, Rachèle RIVIÈRE, scultori dalle diverse connotazioni artistiche ed anagrafiche, ma che hanno in comune la ricerca costante sulla qualità del proprio operare, sui mezzi espressivi materici e concettuali nel tema specifico del materiale ceramico. Le loro creazioni nascono dal confronto con i seguenti contesti storico artistici della Valdelsa Fiorentina:

il Palazzo Pretorio di Certaldo, imponente palazzo pubblico risalente al XII secolo, ricco di opere storiche di ceramica come i tanti stemmi robbiani e di opere pittoriche del XIV-XV secolo;

il Museo BeGo di Castelfiorentino, museo didattico dedicato a Benozzo Gozzoli che ospita due magnifici tabernacoli, Madonna della Tosse e Visitazione, realizzati dal Gozzoli a fine XV secolo;

la Pieve di Santa Maria a Chianni, a Gambassi Terme, un'importante pieve tardo romanica del X secolo che sorge lunga l'antica via Francigena;

la Gerusalemme di San Vivaldo, a Montaione, un “sacro monte” del XVI secolo, costituito da un insieme di cappelle ed edifici che custodiscono affreschi e sculture, meta di pellegrinaggio;

il Museo della vite e del vino, a Montespertoli, moderno museo dedicato al territorio, alla storia ed alla cultura della produzione del vino.

Palazzo Pretorio, sede principale, ospita una mini personale di ogni artista. Nelle altre sedi sono presenti opere di due o più artisti; un'opera di ogni artista è presente a San Vivaldo. La mostra, curata da Gian Lorenzo Anselmi della “Galleria Gulliver” e da l’associazione “La Meridiana”, realizzata col contributo della Regione Toscana, nelle precedenti edizioni ha ospitato artisti del calibro di Nino Caruso, Betty Woodman, Alessio Tasca e altri. Nel 2010 il testo critico del catalogo è stato curato da Enrico Crispolti. Nel 2011 il catalogo «ambientato», che verrà realizzato dopo il vernissage con fotografie di Andrea Messana, avrà il testo critico di Massimo Bignardi, docente di Arte contemporanea all'Università di Siena.