CO2 #02 – Disonora il padre

Torino - 15/09/2011 : 01/10/2011

Secondo numero della nuova rivista a contenuti visuali della galleria CO2. Ogni contributo è realizzato appositamente per la rivista, sul tema della rivista e nel formato della rivista e viene messo in mostra a parete. La distribuzione è gratuita presso musei e istituti di arte contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

CO2 è una rivista composta di immagini giustificate da un tema dato. I suoi contenuti sono contributi originali configurati per la rivista e nel formato della rivista, che è a distribuzione gratuita. Essi, a ogni uscita, vengono messi in mostra ed esposti alle pareti della galleria.
È una rivista che simpatizza con l’iconoclastia, perciò l’uso esclusivo d’immagini richiede una particolare concentrazione visiva in grado di mortificare ogni eccitazione figurativa e di sottintendere, in ogni pagina, un’intenzione più arida rispetto alle credenze visive stabilite


Si vuole che le immagini siano purificate il più possibile, che non si presentino in veste squisita e appagante, non devono essere accecanti, piuttosto devono essere in grado di ridonare la vista a coloro che possono essere esausti di vedere.
L’ideale è che gli artisti si confrontino con questo progetto tramite un esercizio di rinuncia e di castigo visivo, per questo si richiede di comporre lavori disciplinati e rigorosi, secondo criteri di severità e di obbedienza al tema. L’ideale è provare a congegnare una nuova razza di immagini.
La parte scritta è ridotta a nulla, relegata solo alla copertina, contenente il tema del numero e i principi formali. Tale assunto non ha lo scopo di mortificare la parola, ma di non usarla invano e di renderla più necessaria ed essenziale, nell’unicità dell’enunciazione iniziale. Non viene data altra indicazione al di fuori di questa enunciazione, perché la parola spetta all’intelligenza delle immagini o delle operazioni di ogni contribuito.
Tema del numero 02 è DISONORA IL PADRE.

“L’ideale è che regalando questa rivista, senza chiedere nulla in cambio, senza inserire pubblicità, attenendoci esclusivamente a quanto viene annunciato in copertina, i lettori siano disposti a leggere le immagini con sincera attenzione. La rivista non è a scopo di lucro, perché con essa è stata già comprata la possibilità di esprimerci”.