Claudio Taddei – Conserva tu Luz

Magliaso - 31/07/2011 : 11/09/2011

Origine ticinese, cresciuto tra Svizzera e Uruguay, Claudio Taddei in Sudamerica è una star della musica Pop. Figlio d’arte, è molto apprezzato come pittore per i suoi dipinti ricchi di colore e di luce.

Informazioni

Comunicato stampa

Espone le sue opere dal 31 luglio all’11 settembre all’Art Gallery Rivabella di Magliaso

Claudio Taddei, grande musicista, grande pittore

Origine ticinese, cresciuto tra Svizzera e Uruguay, in Sudamerica è una star della musica Pop,
ha ottenuto grande successo anche all’Estival Jazz. Figlio d’arte, è molto apprezzato come
pittore per i suoi dipinti ricchi di colore e di luce



Nel suo spazio ampio espositivo denominato Art Gallery, la Residenza Rivabella di Magliaso (via
Ressiga 17) popone da domenica 31 luglio (vernissage dalle ore 11) la mostra personale di pittura di
Claudio Taddei, dal titolo “Conserva tu Luz”. Riunisce oltre una quarantina di opere, alcune delle
quali realizzate direttamente negli ultimi mesi.
Claudio Taddei è un artista conosciuto a livello internazionale nel campo della musica e della
pittura. Nato a Minas (Uruguay) nel 1966 da padre svizzero di origine luganese, con i genitori si
trasferisce a Montevideo e all’età di tre anni ritorna in Svizzera. A Lugano frequenta gli studi e
parte del liceo, nel 1981 ritorna a Montevideo e termina il liceo umanistico. Nel 1984 vince il primo
premio categoria solista del “Festival de La Paz”, Uruguay. Dal 1986 al 1990 frequenta la scuola di Belle Arti a Montevideo e opera all’Università del Lavoro come docente di disegno e pittura. Figlio del pittore Julio Taddei-Dominguez e nipote di Luigi Taddei (Brè/Lugano 1898 – Lugano-Albonago 1992), uno dei maggiori pittori svizzeri del Novecento, raccoglie grande successo nel campo dell’arte. Il talento ed il successo lo portano ad esporre in numerose mostre d’arte in Uruguay, Svizzera e altri Paesi ed a collaborare con molti musicisti. Dal 1986 la sua attività artistica si
muove in sincrono tra pittura e musica.
Nella sua carriera musicale ha inciso una dozzina di CD dei quali alcuni editi da Emi e Universal.
In Uruguay è considerato una star della musica pop, il suo nome figura anche come produttore e
direttore artistico di band come Vela Puerca con il CD “Deskarado” (2000) e di Rossana Taddei
con “De Minas a Paris” (1992) e “Alas de Mariposa” (2001). Nel 1987 crea una band chiamata
Camaron Bombay ispirata a nuove influenze del soul e del funky. Nel 1988 registra “la Ultima
Tentaciòn de Caperucita Roja”, che esce solo nel 1990 e va letteralmente a ruba. I videoclip che
hanno supportato la diffusione dei suoi cd sono stati realizzati da direttori e registi eccellenti,
vincitori di premi nelle loro categorie. Nel 2010 viene invitato ad Estival Jazz Lugano in una
memorabile serata in Piazza Riforma con 10.000 spettatori.
Per seri motivi di salute nel 2002 è tornato in Ticino, abita ed ha l’atelier a Caslano. In questi
anni intercala i concerti con l’arte esplorando varie tecniche pittoriche, sempre con incontenibile
creatività, un gesto molto marcato, un uso ricco ed intenso del colore come nella migliore tradizione
del’arte centro e latino-americana. Dal 2003 tiene esposizioni in diverse città elvetiche, la prima
all’ambasciata uruguayana di Berna associando anche uno spettacolo musicale. Nel 2008 i suoi
quadri sono stati esposti alla Casa Serena di Lugano nella mostra intiolata “Etnica”, allo Stufenbau
di Berna e al Canvetto Luganese per la chiusura del progetto ConSenso della Città di Lugano, per
la quale ha creato sculture e dipinti ispirati dai racconti di abitanti del quartiere di Molino Nuovo.
Personaggio molto amato dal pubblico, ha una forte incidenza anche nei mass-media, in particolare radio, televisione e Internet.
La mostra di Claudio Taddei all’Art Gallery della Residenza Rivabella di Magliaso si inaugura
domenica 31 luglio dalle ore 11. Alla presentazione di Dalmazio Ambrosioni segue una music-session con lo stesso artista-musicista. Rimane aperta fino all’11 settembre, tutti i giorni dalle 10
alle 18.