Chiara Fumai – Free like the speech of a Socialist

Stromboli - 15/08/2011 : 15/08/2011

Per la notte di Ferragosto, sotto un cielo ritmato dal pulsare delle stelle, Volcano Extravaganza presenta Free like the speech of a Socialist, una live performance di Chiara Fumai e del famoso mago e prestigiatore Harry Houdini, in prima mondiale per Stromboli.

Informazioni

Comunicato stampa

Ladies and Gentelmen,
per la notte di Ferragosto, sotto un cielo ritmato dal pulsare delle stelle, Volcano Extravaganza presenta Free like the speech of a Socialist, una live performance di Chiara Fumai e del famoso mago e prestigiatore Harry Houdini, in prima mondiale per Stromboli.
Tra realtà e finzione, sovrapposizioni vocali e immagini video, disincanto e utopia, Chiara Fumai introduce un numero immaginario di magia houdiniana in cui viene smaterializzata una rivoluzionaria.
La performance è composta dalla sovrapposizione di due talks, sotto forma di non-dialogo, tra un illusionista e la sua assistente


Il primo talk è stato costruito grazie a registrazioni e testi di Harry Houdini, reinterpretati e fusi in un solo numero, durante il quale la sua muta assistente viene legata a una sedia, imbavagliata e poi smaterializzata, mentre il secondo è stato ottenuto estrapolando parti della Lettera a Sophie Liebknecht (1917) scritta da Rosa Luxemburg in prigione, poco prima della sua morte per attentato. Il testo, profondamente significativo, ma altrettanto controverso, rivela il sentimento di compassione da parte della teorica socialista nei confronti degli animali, aprendo la strada verso una nuova, visionaria, ma scomoda utopia.

–“Mi interessano molto alcune figure che hanno vissuto a cavallo tra '800 e '900, le loro utopie ancora intatte e i loro metodi di relazionarsi a un'audience. In particolare mi interessano i mondi che hanno a che vedere con l'invisibile, perché cercano la verità e la ri-presentano a un pubblico sotto altre forme, usando qualsiasi metodo, a costo di sposare l'artificio, il mistero e l'incertezza. Credo a questo proposito che il fine giustifichi i mezzi, e che i mezzi surrealisti siano in grado di produrre nuove sostanze mentali.
Grazie ai postumi del lavoro astratto, quello che sembra un monumento alla memoria può parlare al presente e al futuro, i fantasmi sono essi stessi il futuro”– dice Chiara Fumai parlando del suo lavoro.

Il numero ha fine con la sparizione della donna dalla proiezione video e della voce dalla diffusione audio.

One-two-threeeee!

Conclude Houdini:

“Ladies and Gentelmen,

The chair is now free like the speech of a Socialist!

I thank you for your attention”.