Cercate l’antica Madre

Taranto - 21/01/2018 : 28/01/2018

Mostra d’Arte dal titolo "Cercate l’antica Madre: Magna Grecia, Luci, colori e impressioni tra Oriente e Occidente".

Informazioni

Comunicato stampa

Domenica 21 gennaio 2018 alle ore 10.00 presso la sala meeting di Palazzo Barion Santamato, sito nel borgo antico di Taranto in via G. Paisiello n.56, ci sarà l’inaugurazione della rassegna internazionale d’Arte “Cercate l’antica Madre: Magna Grecia, Luci, colori e impressioni tra Oriente e Occidente”; organizzata dalla Precis Arte di La Sorsa Lucia. Presenti al Vernissage il dott. Arcangelo Santamato, il prof. Francesco Urso, il direttore artistico Vincenzo Massimillo ed il curatore della Rassegna Lucia La Sorsa, responsabile della Precis Arte


La Precis Arte con questo evento che raccoglie 40 Artisti provenienti da diverse regioni italiane, tra pittori, scultori, fotogafi e poeti, vuole rendere un ennesimo omaggio alla città di Taranto, vero e proprio gioiello della Magna Grecia.
Gli Artisti selezionati per questo evento che riceveranno il Premio Magna Grecia 2018, sono: Alessandro Avarello, Angela D’Amone, Angelo Monte, Anna Elvira Cuomo, Anna Marinelli, Caterina Caldora, Danilo Fiore “Eroif”, Diego Martino, Egidio Bitonto, Elio Rubini, Emanuela Speranza, Emiliano Fraccica, Ercole Gino Gelso, Esther, Ettore Fittonio, Francesca Guetta, Franco Martino, Franco Salituro, Gabriella Di Natale, Giuseppe Labate, Giuseppa Maria Gallo, Giuseppe La Sorsa, Guillermina Rivera “Guikni”, Indaco, L.G., Luca S., Lucia La Sorsa, Paola Balestra, Paola Beretta, Pasquina Filomena, Rebus Junior, Rita Intermite, Romano Volpari francescano, Romina Pellis, Sara Leo, Suzana Lotti, Veronika Karta, Vincenzo Rossi.
Il Premio Magna Grecia 2018 rappresenta un riconoscimento a quegli Artisti che si sono distinti per il loro talento e per il contributo che hanno dato al mondo dell’Arte e della Cultura.
Il curatore Lucia La Sorsa mette in evidenza come luce, colore e impressioni tuttavia per un artista, non possano ridursi a definizioni tecniche perché la luce ed i colori sono la più grande magia di cui può disporre per comunicare, imprimendo su un qualsiasi supporto, le proprie emozioni. Emozioni che viaggiano nel tempo e nello spazio attraverso terre e popoli diversi dove la luce ed i colori assumono significati diversi, ad es. se in occidente il colore del lutto è il nero, in Cina è il bianco. Artisti un popolo di sognatori il cui mondo si plasma e si modella a loro piacimento
Le opere degli artisti saranno collocate nello storico ipogeo di Palazzo Barion in un affascinante connubio tra arte contemporanea e storia e sarà possibile visitare la mostra fino 28 gennaio 2018.
Sarà inoltre resa pubblica la programmmazione dei nuovi eventi curati dalla Precis Arte.