Carte Blanche #4 – 104 giorni-5 ore-32 minuti

Milano - 22/06/2011 : 09/09/2011

UniCredit presenta a Milano la quarta mostra degli UniCredit STUDIO, la rete di spazi espositivi dedicati ai giovani artisti, dal titolo: 104 giorni-5 ore-32 minuti

Informazioni

Comunicato stampa

UniCredit presenta a Milano la quarta mostra degli UniCredit STUDIO,
la rete di spazi espositivi dedicati ai giovani artisti

CARTE BLANCHE #4: 104 giorni - 5 ore - 32 minuti
Palazzo Cordusio - Agenzia UniCredit, Milano
22 giugno - 9 settembre 2011

Milano, mercoledì 22 giugno 2011 –104 giorni - 5 ore - 32 minuti è il titolo della quarta mostra della serie Carte Blanche, in programma dal 22 giugno al 9 settembre presso UniCredit STUDIO Milano, presso Palazzo Cordusio, il primo degli spazi espositivi aperti da maggio 2010 all’interno delle Agenzie UniCredit Banca


Gli STUDIO sono una nuova formula ideata da UniCredit per dare spazio ai giovani talenti non ancora inseriti nel circuito delle agenzie dei 22 Paesi europei in cui il Gruppo opera.

La mostra, a cura di Francesca Pagliuca, presenta alcune opere di due giovani artisti italiani: Manuel Scano e Serena Vestrucci. Il titolo 104 giorni - 5 ore - 32 minuti rimanda al tempo trascorso da quando gli artisti e la curatrice hanno iniziato a lavorare insieme e suggerisce come la mostra non sia solo l’esposizione di singole opere, ma anche, e soprattutto, il risultato di un processo che si evolve, come i giovani artisti.

Carte Blanche è il nome che contrassegna sia le mostre, gli incontri e le presentazioni in programma negli STUDIO, sia la collana di cataloghi nata per dare visibilità ai progetti di ricerca e sperimentazione di artisti e curatori, che avranno appunto “carta bianca”.
La mostra è corredata da Carte Blanche #4, quarta uscita dei quaderni di UniCredit STUDIO, che include per la prima volta progetti realizzati ad hoc dagli artisti.

Grazie alla formula degli STUDIO, UniCredit non solo accoglie l’arte nei luoghi di lavoro della Banca che sono a contatto continuo con il pubblico, ma trasforma la sede principale del Gruppo in una fucina d’arte e di creatività dalla quale lanciare talenti emergenti.